CALCIO – Avellino-Südtirol, primo round ai lupi di Braglia

Avellino-Sudtirol:2-0

Formazioni ufficiali

AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza (26′ st Rizzo), Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero (33′ st Adamo), Aloi, D’Angelo (42′ st De Francesco), Tito; Fella (26′ st Santaniello), Maniero (42′ st Bernardotto). A disp.: Pane, Leoni, Rocchi, L. Silvestri, Miceli, M. Silvestri, Errico, Bernardotto. All.: Braglia.

SUDTIROL (4-3-1-2): Poluzzi; Morelli, Curto, Vinetot, Fabbri; Tait, Greco (43′ st Fink), Karic (36′ st Beccaro); Voltan (13′ st Casiraghi); Odogwu (13′ st Marchi), Rover (36′ st Fichnaller). A disp.: Pircher, Meneghetti, El Kaouakibi, Davi, Malomo, Polak, Magnaghi,. All.: Vecchi.

MARCATORI: 27′ st Tito, 35′ st Santaniello

ARBITRO: Rutella di Enna.

Guardalinee: Buonocore-Niedda.

Quarto uomo: Maranesi.

NOTE: Ammoniti: Illanes, Laezza, Braglia, De Francesco (A), Greco, Curto, Tait, Vecchi (S) Espulso: Marchi per una manata ai danni di Adamo. Angoli: 7-3. Rec: 1′ pt, 5′ st

AVELLINO CALCIO  – L’Avellino vuole continuare a sognare nei play-off. Mister Piero Braglia contro il Sudtirol manda in campo il collaudato 3-5-2 con Forte in porta, Laezza, Dossena e Illanes in difesa. Ciancio e Tito sugli esterni ed il trio Carriero, Aloi, D’Angelo in mezzo. In avanti Fella e Maniero. Sfida inedita contro la formazione di Bolzano.

LA GARA – All’8 Carriero si libera della marcatura e calcia, pallone alto. Al 10′ angolo di Tito con Dossena di destro che calcia e pallone che finisce di poco al lato di nulla. Al 14′ Ciancio per Maniero che crossa in testa al Carriero, inzuccata alta. Al 17′ ci prova Aloi dal limite, ma il suo tiro è deviato. E’ un Avellino che è partito con il piede giusto. I biancoverdi stanno provando subito ad impensierire gli avversari. Ammonito Laezza che era diffidato. Al 38′ conclusione da dimenticare di Aloi. Buon primo tempo dei lupi che non riescono a trovare la rete. Non sempre impeccabile l’arbitraggio di Rutella.

SECONDO TEMPO – Pronti via e subito infortunio per il capitano Laezza. Il difensore ex Leonzio si rialza e resta in campo. Al 3′ Tito scambia con D’Angelo serve Maniero che appoggia a Fella, il numero undici prova a metterla nell’angolo, ma Poluzzi salva in angolo. Occasione d’oro  per i lupi. L’Avellino gioca ma non riesce a trovare la rete. Al 20′ gran colpo di testa di Maniero su angolo di Tito, ma Poluzzi salva. Ammonito mister Braglia. Al 27′ azione inisistita dell’Avellino, il pallone dopo una deviazione di Vinetot arriva sui piedi di Tito che con un diagonale porta i lupi meritatamente avanti. Al 31′ Forte si oppone con i pugni su tiro di Casiraghi. Al 32′ Marchi ci prova di destro al volo, ma Forte risponde presente. Al 35′ angolo di Aloi con Santaniello che salta piu in alto di tutti e radoppia. Al 38′ Marchi viene espulso per una manata ad Adamo a palla lontana. Al 40′ ammonito Tait che era in diffida. L’Avellino si aggiudica la prima sfida, ora mercoledì il ritorno a Bolzano. Al termine del match bell’abbraccio tra Maniero e Braglia.