CALCIO – Avellino qualificato, D’Angelo stende il Palermo

AVELLINO-PALERMO: 1-0
AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi D’Angelo (43’st Adamo), Tito; Maniero(43′ st Santaniello), Fella (46′ st Bernardotto). A disp.: Pane, Leoni, Rizzo, Bernardotto, Silvestri M.,Santaniello, De Francesco, Errico, Rocchi Adamo, L. Silvestri. All.: Braglia.

 

PALERMO (3-4-2-1):  Pelagotti; Marong(13′ st Saraniti), Lancini(43′ st Doda),  Marconi;  Accardi, Luperini, De Rose, Valente; Santana(13′ st Silipo) , Floriano; Kanoute (36′ st Almici). A disp.: Fallani,  Corrado, Palazzi, Crivello,  Martin, Saraniti, Silipo, Peretti, Odjer, Broh All.: Filippi.

Arbitro: Luca Zufferli della sezione di Udine. Assistenti: Pietro Lattanzi della sezione di Milano e Giulio Basile della sezione di Chieti. Quarto uomo: Marco D’Ascanio della Sezione di Ancona.

NOTE: Ammoniti: Fella, Aloi, Marconi Angoli 4 a 2

AVELLINO CALCIO – L’Avellino si gioca la qualificazione contro il Palermo. I biancoverdi si schierano con il collaudato 3-5-2 con Forte in porta, difesa a tre con Laezza, Dossena e Illanes. In mediana Ciancio e Tito sulle fasce ed il trio Carriero,Aloi, D’Angelo in mezzo. In avanti Maniero e Fella.

LA GARA – Ci prova Fella su cross di Ciancio, ma è fuorigioco. Al 3′ Carriero per Fella nello spazio che punta l’area e calcia. Ma il suo tiro viene deviato in angolo. Al 7′ contatto dubbio su D’Angelo, ma l’arbitro da l’angolo. Al 10′ miracolo di Forte su Kanoute. Al 13′ Lancini calcia su Fella con la sfera che per poco non finiva in porta. Al 26′ ci prova Aloi su punizione, ma Pelagotti risponde presente. Sul susseguente angolo ci prova Laezza. Al 34′ Maniero crea il panico nella retroguardia avversaria, supera Marconi e Lancini mette al centro per D’Angelo che in scivolata deposita in rete.Al 43′ è Valente a calciare alto dal limite. É questa l’ultima azione del primo tempo. Al’ 1 della ripresa è Kanoute a colpire una traversa. Al 10′ Ciancio per D’Angelo che ci prova in sforbiciata. Al 16′ grandissima parata di Forte su Valente. Al 25′ su disimpegno di Ciancio ci prova Valente.Pallone alto. Al 31′ D’Angelo recupera palla e serve Fella che da buona posizione calcia fuori. Al 33′ Dossena calcia alto. Dopo cinque di recupero finisce anche la seconda frazione. L’Avellino è qualificato. Domani il sorteggio.