Calcio Avellino, continua la marcia dei lupi: Gambale stende la Fidelis Andria

(Di FraMar)- L’Avellino, dopo aver sbancato il Liguori di Torre del Greco, vuole ottenere anche il bis di vittorie consecutive in casa. In un Partenio-Lombardi deserto i ragazzi di Rastelli affrontano la Fidelis Andria. Il mister dei lupi dovrà fare a meno di Garetto out per l’influenza. In difesa collaudata la coppia Moretti- Auriletto, in mediana capeggia ancora la figura del giovane Maisto con quella a sorpresa di Franco, l’attacco è affidato al tridente Trotta-Gambale-Murano. Ci prova l’Avellino dopo due minuti con un destro dal limite dell’area di rigore ad opera di Murano. Palla fuori. AL 28′ occasione per i pugliesi. Bolsius, da posizione defilata, calcia in porta. Pallone che sorvola la traversa. Un minuto dopo Franco perde un pallone sanguinoso sulla trequarti e consente a Pavone di calciare in porta, la conclusione è identica a quella provata da Bolsius. Al 34′ L’Avellino sfiora il goal dell’uno a zero. Cross di Maisto per Murano, l’attaccante viene anticipato dalla difesa, il pallone arriva a Trotta che calcia da buona posizione. Palla a lato di un soffio. E’ il preludio al goal. Al 36′ Murano serve Franco che calcia di sinistro, il pallone sbatte sul palo alla destra di Salvini. Gambale è al posto giusto al momento giusto e in tuffo realizza il goal biancoverde. Al 39′ lupi scatenati, Matera scodella in mezzo per la testa di Moretti, palla alta di un soffio. Primo tempo agli archivi con il vantaggio irpino. Parte forte l’Avellino nella ripresa, dopo nemmeno un minuto cross di Tito per Trotta, l’attaccante si accentra e calcia trovando Savini reattivo. L’Andria però non sta a guardare e al 49′ sfiora il goal fortunoso, Tito per poco non uccella Pane nel tentativo di salvare la porta dei lupi sul pallonetto di Persichini. Avellino sciupone,
giocata sontuosa di Maisto che serve a Trotta il goal del due a zero, l’ex attaccante della Triestina calcia addosso a Savini, sulla respinta Gambale non riesce a segnare il goal della doppietta. Al 76′ Franco quasi si inventa la rete della stagione, battendo in fretta una punizione dalla lunghissima distanza. Il pallone accarezza la rete sopra la traversa dando l’illusione del goal ai compagni di squadra. Al minuto 82 ci prova Tulli, il suo tiro però è alto. Altra chance Avellino al minuto 84. Punizione di Franco, Savini tocca appena con il pugno destro e lascia la porta sguarnita. Maisto prova a sorprenderlo, ma la mira è imprecisa. Dopo cinque minuti di recupero al Partenio-Lombardi termina uno a zero. L’Avellino continua così ad allungare la sua striscia di risultati positivi.

Il tabellino del match :

Avellino: Pane, Rizzo, Tito (79′ Zanandrea), Moretti, Auriletto, franco, Matera, Maisto (90′ Casarini), Gambale, Murano (90′ Kanoutè), Trotta (84′ Illanes).
A Disp: Marcone, Antignani, Russo, Di Gaudio, Aya, Guadagni.
All.:Rastelli.

Fidelis Andria: Savini, Arrigoni (73′ Mercurio), Delvino, Ciotti, Candellori, Djbril, Dalmazzi, Fabriani, Pavone (68′ Orfei), Persichini, Bolsius (63′ Tulli).
A Disp: Zamarion, Tortorelli, Hadzismanovic, Mariani, Graziano, Zenelaj, Sipos, Alba, Milillo, Paolini.
All.: Doudou.
Reti: 36′ Gambale.
Arbitro: Turrini della sezione di Firenze.