CALCIO AVELLINO – Carriero segna, Forte conserva. I lupi tornano a sorridere

AVELLINO-POTENZA: 1-0

AVELLINO (3-5-2): Forte; Silvestri, Dossena, Bove; Ciancio (34′ st Rizzo), Carriero (34′ st Mastalli), Aloi, D’Angelo, Tito (25′ st Mignanelli); Gagliano (18′ st Messina), Maniero. A disp.: Pane, Matera, De Francesco. All.: Braglia.

POTENZA (3-5-2): Marcone; Coccia, Gigli, Matino; Vecchi (25′ st Nigro), Bruzzo (25′ st Baclet), Zampa (21′ st Costa Ferreira), Sandri, Sepe (1′ st Banegas); Ricci, Salvemini (21′ st Volpe) . A disp.: Greco, Petriccione, Cargnelutti, Orazzo, Zenuni,  Zagaria, Guaita. All.: Gallo.

MARCATORE:  41′ pt Carriero

ARBITRO: Claudio Panettella della sezione di Gallarate.

NOTE: Ammoniti: Ciancio, Carriero, Forte, D’Angelo (Av), Sandri, Matino (Po) Angoli: 4-2 Avellino. Rec: 1′ pt, 5′ st

(di SaGi)  LE SCELTE – Mister Braglia deve rinunciare a due pedine importanti Kanoute e Di Gaudio infortunati, oltre Plescia vittima di un attacco febbrile ed il lungodegenti Micovschi e Scognamiglio, con Sbraga fuori per scelta tecnica.  Il tecnico toscano si affida al 3-5-2 con Forte in porta, Silvestri, Dossena e Bove in difesa. In mediana Ciancio e Tito sugli esterni ed il trio Carriero, Aloi, D’Angelo in mezzo. Duo d’attacco con Gagliano e Maniero. Prima dell’inizio del match la squadra è andata a salutare la Curva Sud tornata a cantare sugli spalti dopo la lunga assenza.
LA PARTITA – Al 2′ Avellino subito pericoloso Maniero imbuca per Gagliano che serve D’Angelo, il siciliano ci prova da due passi ma Marcone blocca. Occasionissima per i lupi. Al 9′ Carriero giunge in area e calcia dal limite, Marcone risponde presente. Al 16′ colpo di testa di Carriero in area con D’Angelo che con una rabona prova a superare Marcone.
Al 23′ su un grande assist di Aloi è Dossena ad impattare di testa, ma Marcone si distende e salva a mano aperta in angolo. Buona partenza dei biancoverdi nel match contro i leoni che non sono praticamente arrivati mai dalle parti di Forte.
Al 34′ pallone con il contagiri di Tito per Maniero che impatta di testa, ma Marcone salva ancora il Potenza.
Al 35′ Aloi per Ciancio che mette in mezzo, ma il colpo di testa di Silvestri è debole e si spegne tra le mani del portiere. Autentico dominio dei lupi. Al 39′ si fa vivo il Potenza con una punizione di Ricci deviata in angolo da Forte. Sul successivo corner è Zampa a provarci di testa, ma il pallone è alto.
Al 41′ Sepe perde un pallone al limite Carriero dal limite calcia e beffa Marcone. Vantaggio meritatissimo dei lupi. Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.
SECONDO TEMPO –  Al 4′ è Banegas di sinistro a provarci con Forte che respinge, la sfera giunge successivamente a Vecchi che mette al centro per Salvemini, ma la conclusione è debole e centrale. Gli ospiti provano a raddrizzare il match, ma la difesa biancoverde è attenta. Al 13′ Maniero con un tacco prova a smarcare D’Angelo in area, ma senza fortuna. Al 19′ Messina stoppa palla e appoggia a Maniero che vede Marcone fuori dai pali e ci prova dai 40 metri. Pallone di poco fuori. Al 27′ tiro di D’Angelo da dimenticare. Al 35′ diagonale di Costa Ferreira sul fondo, brivido per i lupi. Al 36′ Messina lancia Mignanelli nello spazio, l’ex Ascoli giunge in area e fallisce clamorosamente l’occasione del 2 a 0. Al 49′ Forte salva il risultato su Ricci che era stato innescato da Baclet.  Un intervento che vale un gol.  Finisce qui il match, i lupi ottengono la prima vittoria della stagione il giorno dopo la visita alla Madonna di Montevergine. Ora altro match interno contro il Catanzaro giovedì sera.