Bruno Gambardella (Più Europa): “Vogliamo contrastare l’evasione fiscale”

“Negli ultimi giorni di campagna elettorale le destre e i populisti del M5S continuano a chiedere nuovi scostamenti di bilancio come se questo non comportasse conseguenze nefaste. Noi, che siamo per l’introduzione in Costituzione del principio di equità generazionale per evitare scelte miopi che creano indebitamento irresponsabile verso le nuove generazioni, diciamo no alle politiche basate solo sull’accumulo di debito. Un bilancio pubblico deve avere lo sguardo essenzialmente rivolto al domani”. Così Bruno Gambardella, candidato di Più Europa con Emma Bonino nei due collegi senatoriali della Campania, intervenendo ad un forum sulle politiche del lavoro e sul welfare organizzato a Napoli da associazioni di volontariato e del terzo settore.

“Noi siamo per contrastare l’evasione fiscale attraverso il pieno incrocio delle banche dati: basta con i condoni fiscali che premiano i furbetti. Il debito pubblico può essere ridotto con l’adozione di piani quinquennali che favoriscano la riduzione graduale del rapporto debito pubblico/pil. Un’altra arma decisiva per la modernizzazione del Paese sarà un’effettiva ed efficace semplificazione della legislazione sociale ridurre le spese fiscali ed eliminare progressivamente i trattamenti speciali particolari”, conclude l’esponente di Più Europa con Emma Bonino.