Bruciatura vegetali o altri materiali connessi ad attività agricole, l’ordinanza del sindaco

Con l’ordinanza n. 508 del 14/10/2019, il sindaco di Avellino Gianluca Festa ordina:

  • che la bruciatura di vegetali, loro residui o altri materiali connessi all’esercizio delle attività agricole nei terreni agricoli, anche se incolti, negli orti, giardini, parchi pubblici e privati, sull’intero territorio comunale possa essere effettuata esclusivamente nei giorni di lunedì e sabato, dalle ore 10 alle ore 16;
  • che gli abbruciamenti siano sempre eseguiti in assenza di vento, limitando il materiale da bruciare in piccoli comuni e in spazi ripuliti e isolati da vegetazione e residui infiammabili, e osservando la sorveglianza della zona fino al completo spegnimento dell’abbruciamento.

L’inosservanza delle prescrizioni della suddetta ordinanza sarà sanzionata da un minimo di 25,00 euro ad un massimo di 500,00 euro (art. 7-bis della lgs 267/2000) stabilendo una somma pari a 250,00 euro.