Bici elettrica, finalmente parte il bonus: cosa fare e altre precauzioni

Tutti noi sappiamo che oggi le bici elettriche vanno molto di moda, insieme ai monopattini a batteria. Basta gettare uno sguardo in giro per le strade, per potersene accorgere, e per capire quanti di questi mezzi circolano oramai per la città.

Si tratta di una vera e propria moda esplosa immediatamente dopo il lockdown, e legata anche alle iniziative intraprese dal Governo, che ha deciso di lanciare il famoso bonus legato al trasporto green, bici e monopattini inclusi. Ebbene, dopo un notevole ritardo, finalmente parte il bonus: ecco cosa bisogna fare e tutte le precauzioni da prendere con le bici elettriche.

Bonus biciclette, come richiederlo?

Il 5 settembre è stato ufficialmente dato il via al bonus biciclette, e ora tutti coloro che rientrano nei termini possono prepararsi per richiederlo. Di cosa si tratta? Di un’agevolazione che consente di ottenere uno sconto di 500 euro sulla spesa effettuata per l’acquisto di una bicicletta, sia essa elettrica o classica, e che include anche i monopattini elettrici, gli hoverboard e i segway.

Bisogna comunque considerare che, pur con ritardo, adesso la pubblicazione ufficiale in gazzetta conferma definitivamente la presenza di questo bonus. Ad ogni modo, le richieste potranno essere presentate soltanto dal 4 novembre fino al 31 dicembre 2020. Per farlo basta iscriversi presso il portale web del Ministero dell’Ambiente e compilare gli appositi moduli. Serve specificare che è necessario possedere i dati identificativi elettronici personali (Spid). A quel punto si potrà caricare sul sito la fattura o invoice relativa all’acquisto e ottenere il già citato rimborso di 500 euro sul conto bancario.

Bici elettrica, le attenzioni necessarie

Un momento ideale per chi lo sport e può finalmente godersi una passeggiata in bicicletta, ma attenzione: come evitare problemi in bici? Per prima cosa, soprattutto in caso di spesa sostanziosa, si può pensare di assicurare il proprio mezzo. Il primo passo è informarsi e trovare una polizza che faccia al caso proprio: online si può trovare un’assicurazione per la bici elettrica in grado di coprire eventuali danni accidentali, infortuni alla guida o altro. In sintesi, un ulteriore sistema per procedere con la massima serenità possibile e muoversi in sicurezza.

Sono fondamentali in tal senso anche le attrezzature e l’abbigliamento. Bisogna dotarsi di tutta l’attrezzatura tecnica necessaria per cautelarsi in caso di cadute o incidenti, come il casco di protezione. Naturalmente serve proteggere anche la bici, acquistando un buon antifurto come le catene cementate e anti-taglio, i lucchetti per biciclette e gli altri dispositivi del genere.

Per quanto concerne la nostra protezione durante gli spostamenti in bici, si suggerisce di non camminare molto vicini al marciapiede, e di mantenere almeno un metro di distanza, per avere un buon margine di manovra.

Inoltre, è il caso di tenere sempre altissima l’asticella dell’attenzione, guardando le auto nei dintorni, e prevedendo ogni possibile situazione. Da questo punto di vista, lo specchietto retrovisore diventa una risorsa molto preziosa. Infine, si consiglia di usare sempre le braccia per comunicare le nostre intenzioni, facendo ovviamente attenzione quando le muoviamo.