Beni comunali, Stefano Luongo aggiorna la cittadinanza

Stefano Luongo, assessore al Patrimonio, alle Politiche Giovanili e agli Eventi presso il Comune di Avellino, con un post su facebook aggiorna la citttadinanza riguardante la vendita dei beni comunali:

ALTRI BENI VENDUTI

Vi aggiorno sulla vendita dei beni comunali, azione che sta caratterizzando la prima fase del mio lavoro alla guida del settore Patrimonio.

Questa mattina, a seguito di un bando pubblico, abbiamo ceduto l’area ricadente nella scheda TS11, l’area artigianale (ex insedimanto pref. commerciali) e l’ex scuola di Pianodardine, incassando in totale 326.100 €.
Considerata anche la vendita dell’ex Asilo Patria e Lavoro, le entrate del Comune dal piano di alienazione, ad oggi, ammontano, a 811.100 €, quasi un milione di euro.
Contestualmente, inoltre, ho raccolte tutte le richieste di acquisto di alloggi ERP (circa 34), per un guadagno potenziale di 1 milione, e di relitti (più di 15). Pertanto nei prossimi giorni provvederemo a concretizzare queste ulteriori cessioni.

In passato, precisamente dal 2012 al nostro insediamento, il Comune di Avellino ha incassato ben 0 euro dalle vendite dei beni (ZERO EURO), nonostante le già note e annose difficoltà economiche.

La dismissione del patrimonio inutilizzato e abbandonato, invece, rappresenta per noi un’importante opportunità per risanare i debiti ereditati, senza richiedere ulteriori sacrifici alla comunità avellinese.