Basket, valanga Agrigento. Del.Fes ancora ko

Va in scena la settima giornata di basket, nel girone D di serie B i lupi fanno visita ad Agrigento. Avvio da brividi per Avellino, il roster siciliano con Grande e Peterson si portano sul 10-2 dopo appena tre minuti di gioco. Per la Del.Fes il primo squillo è targato Marra. Lo stesso numero 4 prova a scuotersi segnando altri due punti personali. Chiarastella però e lo stesso Petrson(già sei punti in tre minuti) mettono il sigillo sul 12-4 al 6′. Blackout biancoverde. Sussulto Avellino, Spizzichini ed Ense avvicinano i lupacchiotti con tiri ben architettati dal perimetro, è meno tre ad un giro dalla lancetta (17-14). Cuffaro, ben servito da Bruno segna la tripla del più sette siculo, primo quarto in archivio sul 20-14.
Secondo quarto da film dell’orrore. I ragazzi allenati da Catalani vanno sul più quindici in un amen. 13-0 il parzialone in tre minuti che spezzano le gambe agli irpini che non hanno nemmeno segnato un punto. E’ 31-14. Chiarastella, Lo Biondo e lo stesso Cuffaro spianano la strada per la Fortitudo. Segnano finalmente Mavric e Cepic ma è troppo poco per Avellino, Chiarastella ferma il mini brek irpino ma Marra non ci sta segna e costringe al time out la panchina agrigentina che, anche forte del vantaggio vuole schiarirsi le idee (41-22) al 17’. D’Andrea sbaglia un canestro facile facile, non sono dello stesso avviso Chiarastella e Peterson, il primo va in doppia cifra e Agrigento da il primo forte strappo alla contesa (45-22) al 19’. Mini parziale Avellino di 0-4 con D’Andrea e Spizzichini che mettono la parola fine al primo tempo. E’ 45-26 all’intervallo lungo.
Terzo periodo con Spizzichini che realizza dalla linea della carità, Grande spezza la forbice aperta di Avellino di 0-5 e con due triple consecutive porta da solo Agrigento per il più ventitrè (54-27) al 26’. Avellino vede la sesta sconfitta di fila. Tripla di Agbogan, Avellino alza la difesa e cerca qualche giocata rischiosa dai sei e settantacinque per tentare l’impresa, Marra è un cecchino ed i punti dei lupi sono 33. Ancora il play irpino a mettere a segno due punti di fondamentale linfa, 13 per ora il suo score personale e miglior marcatore per Benedetto. Cuffaro mette il punto esclamativo sul terzo periodo, Moncada che vede i due punti sul 58-35.
Bruno e Indelicato hanno la mano caldissima da oltre l’arco, subito 6-0 Moncada Agrigento. Catalani assaggia i due punti, Benedetto mastica amaro. 35 punti in 33’ sono un bottino misero, Avellino necessita di puntallare un roster di per se carente in alcuni ruoli. Il rientro imminente di Hassan potrà sicuramente favorire le rotazioni ma al momento la Del.Fes è un roster incompleto. D’Andrea mette a segno altri due punti che servono solo alle statistiche. Anche Basile si mette in proprio siglando il suo settimo punto personale, Agrigento fa girare il roster dando minuti importanti anche al giovane Bellavia. Mavric a referto. Avellino prova almeno a “vincere” l’ultimo periodo trovando il canestro anche con Marra, quattro punti di fila per lui è meno diciannove (69-50) al 39’. La gara si conclude con un 1/2 di Bellavia dalla lunetta. I lupi escono sconfitti 72-56. Di buono c’è sicuramente l’ultimo periodo con ben 21 punti messi a referto. Agrigento ne porta tre in doppia cifra, mentre Avellino trova solo in Marra con 17 punti l’unico a salvarsi. Ora serve una sterzata.