Basket, Scandone troppo brutta per essere vera: Cassino asfalta i lupi

Ko per la Scandone Avellino che deve arrendersi a Cassino. Un risultato pesante per i biancoverdi di De Gennaro che incassano dopo Salerno, un’altra sconfitta, la prima tra le mura amiche.

La Virtus Cassino ha fatto la voce grossa sin dall’inizio mettendo i lupi alle corde con un super Lestini, mentre per Avellino non emerge Costa, troppo isolato e con un andamento a sprazzi. Anche Brunetti tenta di suonare la scossa ma i laziali già all’8′ erano sul 10-25 con gli scatenti Grilli e Lestini davvero immarcabili. Il primo quarto è da brividi (13-30).

Non c’è reazione per la Scandone, in punti da recuperare all’intervallo sono addirittura ventotto (32-60). Casssino addomestica il forte vantaggio nonostante un De Gennaro agguerrito, il coach dei biancoverdi ha provato anche alzando la voce a scuotere il roster, ma il risultato è stato vano. Cassino passeggia ad Avellino vincendo per 61-94, per la Scandone solo una brutta prestazione.