Basket, buona la prima per la Del.Fes Avellino. Abbattuta Forio

E’ tempo di gara1 al Del Mauro. Si gioca la prima sfida della serie che andrà al meglio delle 5. La Del.Fes Avellino si gioca la permanenza in serie B contro i partenopei del Forio Basket. Gli irpini nella regular season hanno vinto due volte e vogliono il tris per brindare alla salvezza. Recuperati Marra, Hassan e Basile col primo che indosserà una fascia protettiva alla mano. Hairovic è sempre out.

Coach Benedetto si affida allo starting five composto da Basile, Caridà, Marra, D’Andrea e Carenza. Il primo squillo è di marca irpina con Marra, risponde Milosevic. Si sbaglia molto in fase offensiva, i cestisti hanno ancora le mani tiepide nonostante il clima rovente. Tripla di Orsini e primo vantaggio ospite (2-5) al 3’. Difesa forte degli isolani, Caridà si prende una forzatura e realizza. Seconda tripla per Orsini, Marra coraggiosamente trova due punti fondamentali. Ischia alza un muro in difesa (8-10) al 5’. Orsini è un fattore, bel lay-up mancino, ora anche Avellino con Carenza trova canestri con continuità (10-12) al 6’. Gara viva. Errore grossolano di Carenza che sembra nervoso, mentre Hadzic non prende nemmeno il ferro. Scarico di Milosevic, tripla di Orsini e time out Benedetto (10-17) all’8’. Esce bene dalla sospensione Avellino con un canestro pregevole di Carenza. si vede Hassan. Primo periodo in archivio col parziale di 12-19. Hadzic segna il massimo vantaggio di Ischia (12-21) all’11’. Hassan risponde con una bomba da oltre l’arco ma, Milosevic è mortifero (15-24) al 13’. Caridà e Hassan suonano la sveglia in casa Del.Fes e, in un amen i lupacchiotti firmano un parziale di 9-0. D’Andrea con un gioco da tre punti porta avanti i lupi dopo una vita (27-26) al 18’. Hadzic e Caridà chiudono il primo tempo sul 30-30.

Orsini is on fire anche nel terzo periodo, risponde Carenza. Lo stesso cestista accusa un dolore alla caviglia ma viene prontamente medicato. Avellino allunga con Basile (39-36) al 25’. Si innervosiscono gli ospiti che non trovano il canestro complice la difesa granitica irpina. Caridà e Orsini segnano dai sei e settantacinque chiudendo il periodo sul 51-45. Hassan e Caridà fanno il bello ed il cattivo tempo, Orsini è l’unico a tenere botta tra i biancorossi (56-48) al 33’. D’Andrea porta avanti Avellino con la doppia cifra. gli ischitani non sanno più segnare. Caridà e Carenza poi da oltre l’arco dei tre punti danno la mazzata finale alla Forio (66-50) al 37’. Avellino vede il traguardo. Scampoli di match per Favato e Crispino che si prendono gli applausi del pubblico. Finisce in scioltezza col risultato di 72-50.