Avellino, si prepara la sfida di Catanzaro. L’ultima volta un dolce ricordo

Nemmeno il tempo di smaltire la sconfitta ingiusta contro la Reggina che per l’Avellino ci sarà un altro banco di prova importantissimo: il Catanzaro. Ennesima formazione candidata alla promozione, ennesima squadra di prima fascia sulla strada di Capuano che proverà a recuperare capitan Morero.

Una  gara quella di Catanzaro che rievoca bellissimi ricordi, visto che i lupi hanno ottenuto al Ceravolo l’ultima promozione cadetta della loro storia nel 2013 grazie alla rete di Zigoni.

Sarà una sfida particolare per Capuano e Grassadonia, i due tecnici salernitani subentrati in corsa si conoscono molto bene.
Si attende ancora il trasfert per il serbo Dennis Stojkovic. Il classe 2002 ha impressionato l’ex tecnico di Nocerina e Sambenedettese, ma non può essere ancora schierato.

Nel frattempo sembra che l’allenatore biancoverde abbia già individuato i ruoli su cui intervenire nel mercato di dicembre. Tra questi ci sarebbe la volontà di portare in Irpinia un centrale piede sinistro.