Avellino Rugby – Zona Orientale Salerno, si disputerà a Telese Terme

Riparte il campionato di serie C, raggruppamento campano/calabrese, giunto alla 4°giornata. L’Avellino Rugby affronterà la compagine salernitana della Zona Orientale, non come abitualmente accade, tra le mura amiche del Parco Manganelli di Avellino, ma bensì al Comunale di Telese Terme, drop d’inizio previsto per domani mattina  alle ore 11:00, la gara sarà diretta dal fischietto torrese: Daniele Lombardi. Questo incontro era stato deciso di giocarlo nel comune beneventano, già dopo l’ultima gara disputata all’Albricci contro la Partenope Napoli, per dare lo giusto spazio di visibilità anche alla società cara al Presidente Massimo Pallotta, che ricorderete da quest’anno ha iniziato una sorta di partner-ship con il club biancoverde. Questa decisione ha anticipato quello che sarebbe successo da lì a poco, in quanto le abbondanti pioggie cadute nella scorsa settimana, abbattutesi anche sul plesso di Largo Santo Spirito hanno provocato ben tre crepe all’interno del terreno di gioco, rendendolo praticamente inutilizzabile, pertanto i lupi verdi dell’Irpinia avrebbero comunque dovuto trovare un nuovo campo per disputare il match. Fatta questa doverosa premessa, il sodalizio del Presidente Roca dopo le prime tre uscite stagionali, dove grazie anche agli innesti venuti dal Sannio, ha mostrato chiari segnali di miglioramento rispetto alla passata stagione, affronterà questo impegno con la consapevolezza di non dover recitare il ruolo della vittima sacrificale. La buona prestazione contro la Partenope di quindici giorni orsono, ricordiamo che i lupi si arresero solo ad undici minuti dal termine(15-0), ha dato ulteriore fiducia nei propri mezzi ai boys di mister Mernone che hanno preparato la sfida con un piglio diverso, allenandosi con più determinazione e cattiveria agonistica. Il tecnico manocalzatese, registrato oramai i meccanismi difensivi che fino ad ora hanno funzionato discretamente, ha provato a lavorare anche sugli aspetti offensivi, provando nuove soluzioni sui 3/4 e insistendo fino alla noia con gli uomini di mischia ad essere più veloci nei sostegni e meno pasticcioni nei punti d’incontro. L’avversario di turno, giunto al terzo campionato consecutivo di serie C, di certo non resterà a guardare, la Zona Orientale oramai non si può definire più una matricola, dopo le difficoltà iniziali del primo anno, già lo scorso campionato ha dimostrato progressi, il sesto posto finale con 30 punti conquistati, frutto di cinque vittorie e nove sconfitte, ha collocato la formazione salernitana nel novero delle squadre ostiche e temibili da affrontare. Incoraggiante anche l’inizio di questo torneo, dove dopo la sonfitta d’esordio contro la capolista Rugby Rende, 35-5(5-1), nel turno precedente hanno espugnato il terreno battipagliese dell’Hydra, 12-14(2-2) I biancorossi sono sempre guidati da mister Carmine Maglio, che si avvale della collaborazione di una vecchia conoscenza del rugby irpino, Maurizio Cascone, per quattro anni direttore tecnico del Rugby Due Principati, la franchigia che vedeva unire le due realte ovali di Avellino e Salerno. Molti rugbisti che tutt’ora militano nella Zeta O. avevano sposato il progetto Due Principati, citiamo i vari Izzo, Napoli, Cherubino, D’Ardìa, Guarino e Paduano. Due i precedenti disputati lo scorso anno, entrambi al Manganelli(in quanto i salernitani giocano in Irpinia le proprie gare casalinghe) la spuntarono in ambedue le circostanze Izzo&company, 47-14(7-2) nella gara di andata e 23 -45(3-7) in quella di ritorno. Domani alle 11:00, in quel di Telese, vedremo se il gap tra le due formazioni si sarà ulteriormente ridotto o tutto sarà rimasto invariato.(Arom)

Le altre

Angri – Rende

Spartacus- Partenope B

Riposa Hydra

Classifica

Rende 9

Partenope 8

Hydra 7

Spartacus 2(-4)

Zona O. 0(-4)

Angri -3(-8)

Avellino -4(-4)