Avellino, poker al Castiadas: 4-0. Lupi corsari in Sardegna

CASTIADAS-AVELLINO:0-4

CASTIADAS (4-4-2): Forzati; Sarritzu (27′ pt Pinna), Capone, Boi, Costa (16′ st Gamba); Aiana, Carboni (16′ st Fe), Proto (25′ st Menegat), Perrotti; Milani (16′ st Cordeddu), Mesina. A disp.: Idrissi, Sau, Manca, Carrus, Melis, Cordeddu, Fe, Camba. All.: Puccica.

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti (40′ st Capitanio), Morero, Dionisi, Parisi; Tribuzzi, Matute, Di Paolantonio (22′ st Gerbaudo), Da Dalt (42′ st Ciotola); Alfageme, De Vena (14′ st Sforzini). A disp.: Lagomarsini, Mentana, Falco, Omohonria, Buono. All.: Cinelli (Bucaro squalificato).

ARBITRO: Picchi di Lucca. Guardalinee: Faini-Raus.

MARCATORI: 2′ pt Alfageme, 10′ pt De Vena, 11′ st Tribuzzi, 24′ st Morero.

NOTE: spettatori 350 circa, 50 da Avellino. Ammoniti: Costa, Parisi, Betti. Angoli: 3-0 per l’Avellino.  Rec: 4′ st

Ultima trasferta sarda per l’Avellino di Giovanni Bucaro. I biancoverdi si presentano al match contro il Castiadas, privi di Pepe, Carbonelli e Rizzo infortunati. Il tecnico irpino si affida al 4-4-2 con Viscovo in porta, Betti, Morero, Dionisi e Parisi in difesa. In mediana Tribuzzi, Matute, Di Paolantonio e Da Dalt. In avanti Alfageme e De Vena.

LA GARA- Pronti via ed i biancoverdi passano in vantaggio: 2′ lancio di Matute in verticale per Alfageme che va in profondità e realizza l’1 a 0. Al 7′ è Carboni a tentare di pareggiare i conti, ma il suo tiro finisce al lato. Tre minuti dopo l’Avellino trova il raddoppio con Alfageme che scatta sul filo del fuorigioco e mette in mezzo per De Vena che da due passi raddoppia. E’ un lupo che parte fortissimo. E’ un Avellino che sfrutta in pieno, la difesa alta dei padroni di casa. 23′ è Tribuzzi a calciare al di sopra della traversa. Irpini padroni del campo, al 29 è Morero a calciare al volo. Il suo tiro viene mandato in angolo. 44′ il Castiadas ci prova su punizione con Aiana, ma Viscovo non ha problemi.

SECONDO TEMPO – In avvio di ripresa il Castiadas ci prova, ma all’11esimo arriva il 3 a 0. Forzati sbaglia il rinvio, sulla sfera Tribuzzi che si avventa verso la porta e butta nel sacco. 24′ angolo di Gerbaudo e Morero di testa non perdona per il 4 a 0. E’ un Avellino che sta dominando il match. 32′ Mesina ci prova di testa. 34′ è Sforzini a calciare sul fondo dal limite.Finisce così il match con la formazione irpina che si va a prendere il meritato applauso dei tifosi giunti in Sardegna.