Avellino, pari stretto contro il Bari: 2-2 il finale

Avellino-Bari :2-2

AVELLINO (3-5-2): Tonti; Zullo (21′ pt Illeanes), Morero (4’st De Marco), Laezza (22′ st Palmisano); Celjak, Rossetti (22′ st Karic), Di Paolantonio, Micovschi, Parisi; Charpentier, Albadoro (22′ Alfageme). A disp.: Abibi, Pizzella, Njie, Carbonelli, Evangelista, Silvestri, Petrucci. All.: Capuano.

BARI (3-5-2): Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Costa (25′ st Corsinelli), Schiavone 25′ st Folorunsho), Awua (14′ st Terrani), Bianco, Kupisz (1′ st Berra); Simeri, Neglia (31′ st Ferrari). A disp.: Liso, Marfella, Esposito, Floriano,  Cascione, Berra,  All.: Vivarini.

MARCATORI: 9′ pt Charpentier, 1′ st Simeri, 18′ st Simeri, 28′ st Illeanes.

ARBITRO: Marcenaro di Genova.

Guardalinee: Zampese-Moro.

NOTE: Ammoniti: Illeanes, Celjiak, Rossetti, Charpentier (A) Perrotta, Schiavone, Di Cesare (B), Angoli: 3-4 Bari. Rec: 4′ pt; 4’st.

Prima della gara il presidente Claudio Mauriello ha attraversato il campo ed è stato surclassato dai fischi dei tifosi.

LE SCELTE – 3-5-2 per l’Avellino con Tonti tra i pali, difesa a tre composta da Zullo, Morero e Laezza. In mediana Cljiak e Parisi sugli esterni, Rossetti, Di Paolantonio e Micovschi in mezzo. In avanti Albadoro ex di turno e Charpentier.

DISSIDENTI – La Curva ha contestato la dirigenza biancoverde e anche il tecnico Capuano prendendosi i fischi degli altri settori.

LA GARA – Al 3′ diagonale di Neglia deviato da Tonti in calcio d’angolo. Bari subito pericoloso.

Al 9′ Charpentier lanciato da Zullo supera in velocità Di Cesare e batte Frattali per l’uno a zero con un diagonale. E’ un Avellino aggressivo e ordinato che sin dai primi minuti ha provato ad imporre il proprio gioco.

Al 19′ l’Avellino raddoppia con Charpentier su angolo di Di Paolantonio, ma l’arbitro annulla per fallo dell’attaccante francese.

Al 20′ Schiavone ci prova dalla distanza, tiro rasoterra parato da Tonti. Al 21′ entra Illeanes per l’infortunato Zullo.

Al 22′ angolo di Di Paolantonio, ci prova Laezza di testa. Pallone alto.

Al 31′ Neglia ci prova iun diagonale, blocca Tonti. L’Avellino si difende con ordine e prova a sfruttare le ripartenze.

 

SECONDO TEMPO -1′ Neglia serve Simeri che in diagonale non perdona e realizza l’1 a 1.

Al 5′ Parisi si libera di un avversario e calcia sul fondo. Una doccia gelata per i biancoverdi.

All’8′ punizione a giro di Di Paolantonio, Frattali si salva in angolo. Al 10’ lupi nuovamente pericolosi, Di Paolantonio fa un bel cambio di gioco per Parisi che mette al centro ad Albadoro, colpo di testa bloccato da Frattali.

Al 13′ tiro di sinistro di Micovschi, pallone alto.

Al 18′ Costa mette in mezzo per Scavone che mette al centro per Simeri: 2 a 1 in spaccata. Capuano si gioca anche la carta Karic.

Al 28′ punizione di Di Paolantonio con Illeanes che al volo realizza il 2 a 2. Al 34′ punizione di Di Paolantonio dal limite, Frattali respinge, l’Avellino successivamente invoca un rigore su Charpentier.

Al 46′ tentativo di Parisi su cross basso di Karic. Al termine del match applausi dalla tribuna per Capuano.

Un pari veramente importante per l’Avellino che ha da recriminare.