Avellino, Municipio in vendita: c’è da ripianare i debiti

A Piazza del Popolo è l’ora del risanamento. Dopo l’esito positivo sulla questione dissesto, Gianluca Festa è pronto ad incassare gli 8 milioni dal Ministero, soldi che serviranno a migliorare la città e pagare i debiti.
Il primo cittadino ha annunciato che il debito di 56 milioni dovrà essere azzerato in 10 anni.
“Oltre a fare tutto questo, gli Uffici comunali torneranno a Palazzo de Peruta. A Piazza del Popolo resterà solo l’ufficio anagrafe. Il Municipio sarà messo in vendita”.
Intanto sarebbero stati venduti beni per oltre 300mila euro: “Il primo step sarà quello di pagare i debiti fuori bilancio, circa 14 milioni di euro. Pagheremo il tutto con il fondo di rotazione del Ministero dell’Interno”.

Intanto Festa rimarca anche una sorta di spending rewiew dei dipendenti comunali che hanno permesso un recupero di un milione di euro rispetto allo scorso anno: “Con i loro sacrifici la città ne ha giovato. Grazie”.