Avellino, ‘Mini one” prova a rigenerare Alfageme

Tutti o quasi a disposizione di Eziolino Capuano. Il tecnico di Pescopagano può sorridere, perchè ad esclusione di Stojikovic per cui si attende ancora il transfert internazionale, tutti gli elementi dell’organico sono disponibili. A quanto pare infatti, anche Karic è pronto a rientrare a pieno regime.

Un 3-5-1-1 ermetico, quello su cui pare voler puntare l’ex allenatore di Rieti e Modena. Affidandosi al francese Charpentier di punta e provando a rigenerare alle sue spalle lo spento Alfageme. A centrocampo non è da escludere un inserimento di Karic dal primo minuto. Contro il Bari di Vivarini è solo la prima gara di un ciclo terribile. Di un periodo di fuoco, che inizierà con i galletti, battuti già in Coppa Italia.