Avellino, la Gadit porta il suo contributo nella donazione di sangue

Riceviamo e pubblichiamo.

Stamattina i Dirigenti Territoriali e i volontari della Gadit (Guardie Ambientali D’Italia) sez. di Avellino, si sono portati presso la Città Ospedaliera  San Giuseppe Moscati di Avellino per dare  il proprio contributo nella donazione di sangue.

Alle ore 9 di stamattina 16 novembre le Guardie Ecozoofile erano presenti davanti al reparto di  immunoematologia trasfusionale pronti ad aiutare con la propria donazione la banca del sangue di questa struttura ospedaliera. Una donazione che non costa nulla ma diventa un grande gesto umanitario.

I Dirigenti Territoriali della Gadit Avellino, il  Presidente Provinciale e Comunale Antonio Pepe e Responsabile delle Guardie Zoofile Pepe Ciro, sottolineano perché è importante donare il sangue. Perché il sangue non è riproducibile in laboratorio ma è indispensabile alla vita umana. La donazione del sangue è un gesto volontario, gratuito, periodico ed anonimo. Il sangue spesso è fondamentale in occasione di gravi traumi ed incidenti, in numerosi interventi chirurgici, nei trapianti di organi, nelle anemie croniche, nelle malattie oncologiche e in molti altri casi.

In Italia servono circa 8000 unità di sangue ogni giorno. Donare il sangue è molto importante per garantirne una continua disponibilità, con scorte adeguate e di qualsiasi gruppo sanguigno. E’ la garanzia che sempre, per chiunque, ci sarà il sangue giusto e disponibile ad essere trasfuso in caso di occorrenza.

D’altra parte per il donatore, oltre all’aspetto etico e morale di aiutare il prossimo, c’è il vantaggio di essere controllato regolarmente da un medico e di sottoporsi ad una serie di esami del sangue (gratuiti) grazie ai quali, alcune alterazioni iniziali per esempio della glicemia, della pressione arteriosa, del colesterolo possono essere subito evidenziate e affrontate tempestivamente dal medico curante.

Un invito per tutti portatevi a donare il sangue. Il P.T della Gadit Avellino ringrazia tutto il personale medico in servizio presso questo reparto che con professionalità e umanità hanno effettuato i prelievi , e  i suoi volontari per la propria disponibilità in tutte le attività associative che viene chiamata ad assolvere questo ente.