Avellino in Serie C, festa negata in Piazza Libertà per motivi di ordine pubblico

Avellino in serie C, ma niente festa in Piazza Libertà. Un diniego, quello della Questura di Avellino, per motivi di ordine pubblico.

La festa, però, si è tenuta comunque ma in maniera ridotta. Al rientro della squadra da Rieti, appuntamento alla porta Carraia del “Partenio Lombardi”.

Un incontro che non poteva essere vietato, nè negato. In migliaia fuori all’impianto di Contrada Zoccolari. Cori, abbracci, salti di gioia con i giocatori biancoverdi.

E’ stata la serata del popolo irpino. Un popolo che, probabilmente, meritava di festeggiare diversamente e proprio per i tifosi la società si sta attivando per organizzare, in maniera tale da accontentare la Questura di Avellino, una grande festa.

Questo perché la stagione non è ancora terminata. Da domenica prossima, infatti, inizia la poule scudetto di serie D. L’Avellino dovrà affrontare il Bari.