Avellino, il tuo destino è cambiato. Intanto Ghirelli chiede l’apertura parziale degli stadi per i play-off

Il destino dell’Avellino in ottica play off è cambiato. Purtroppo il pareggio contro il Teramo e la vittoria del Catanzaro ha messo i lupi in una posizione sfavorevole per il secondo posto.

Adesso, occorrerà un vero e proprio miracolo. La squadra riprenderà domani, la preparazione in vista dell’ultimo match della regoular season contro la retrocessa Cavese.

Non ci saranno squalificati in casa biancoverde. Anzi rientrerà Aloi che ha scontato il turno di stop.

Mentre sono da valutare: Maniero, Adamo e D’Angelo che non sono al top della condizione. Nel frattempo possibile che ci sia un ritiro fuori l’irpinia per preparere nel migliore dei modi i play-off. Dove si spera che Braglia, abituato a vincerli, possa riavere anche il centrale difensivo Luigi Silvestri infortunatosi nel match contro il Bari.

Arrivano notizie anche per quanto riguarda il ritorno dei tifosi.

Francesco Ghirelli numero uno della Lega Pro ha chiesto la riapertura parziale degli stadi in vista della post season. “In punta di piedi ma in modo fermo, chiedo al presidente Draghi e al sottosegretario Vezzali di pensare ad aperture parziali per le partite dei playoff”. Ghirelli prosegue ancora: “Noi siamo stati sempre rigorosi nel mettere la salute al primo posto, oggi si può iniziare ad aprire, seguendo i protocolli, ridando speranza ai tifosi ed ai club”.