Avellino, Gadit (Guardie Ambientali D’Italia): aumenta i servizi di vigilanza Zoofila a Montoro

Il Presidente della Gadit Avellino, Antonio Pepe, è a dare questa nota stampa.Dopo i fatti dei rinvenimenti delle 5 carcasse di cani  di taglia media,  trovati nella condotta delle acque piovane in località Piano di Montoro (AV) .  Da parte della Gadit, saranno aumentati i servizi di vigilanza zoofila sul quel territorio, Verrà opportunamente  segnalato  alle competenti autorità ogni fatto utile o elemento valido che può aiutare gli investigatori a ricercare gli autori di questi fatti ,e nel limite del possibile cercare di far eviatre che fatti simili riaccadano. L’Associazione eco zoofila GADIT sez Avellino, e un associazione istituita a livello nazionale riconosciuta dal Ministero dell‘Ambiente del territorio  e tutela del Mare,i propri iscritti sono tutti decretati dalla locale Prefettura come guardie particolari giurate volontarie,agli stessi sono stati attribuite   funzioni di polizia giudiziaria limitate alla salvaguardia degli animali d affezione. Il P.T della Gadit ribadisce che questo ente è attivo e operante con grandi risultati sia di soccorso ad animali feriti, che tutela del territorio ad Avellino e provincia da piu di 6 anni ,costruendosi un equipaggaimento adatto ad ogni situazione , i tre veicoli coivolti nelle patuglie  sono delle autovetture adibbite per il soccorso e trasporto di animali , e sono una Fiat Sedici 2,0 jtd 136 cv 4×4 ,un Alfa Romeo 156 1,9jtd 150cv Q4 4×4 permanente ,una Land Rover Discovery 2,5 td4x4 permanente.

I volontari di questo ente sono formati come guardie zoofile ,  gli stessi volontari frequentano un corso interno di guida sicura e vengono abilitati alla guida  dei veicoli di proprietà di questa associazione.Sottolinea il Presidente A.P ,un vero ringraziamento va solo a tutti i volontari di questa famiglia allargata , la stessa associazione si mantiene con fondi propri senza ricevere alcun contributo  da parte di nessun ente, alle volte per adempiere al dovere d’istituto si ricorre alla autotassazione dei volontari sempre pronti non solo a concedere ilproprio tempo alle volte togliendolo alle proprie famiglie ma anche ad autotassassi per poter salvare un animale o adempiere ad altre attività dove sono presenti gli uomini e donne  della Gadit.