Avellino e Juve Stabia non si fanno male: finisce pari la gara del Partenio

 

AVELLINO (3-5-2): Forte; L. Silvestri, Miceli, Rocchi; Ciancio, Aloi (15′ st M.Silvestri), De Francesco, D’Angelo, Tito (33′ st Adamo); Fella (33′ st Bernardotto), Maniero (26′ st Santaniello). A disp.: Pane, Pizzella, Rizzo, Dossena, Errico, Bruzzo, Burgio, Nikolic. All.: Braglia.

JUVE STABIA (4-3-2-1): Tomei; Garattoni, Troest, Allievi,Rizzo;Vallocchia (39′ st Codromaz), Berardocco (39′ st Bovo), Mastalli; Fantacci (34′ st Scaccabarozzi), Golfo (26′ st Bubas); Romero. A disp.: Lazzari, Maresca, Orlando, Mulè,  Guarracino,  Volpicelli,  Oliva. All.: Padalino.

ARBITRO: Marianesi di Ciampino.

Guardalinee: Gregorio-Mittica.

Quarto uomo: Natilla.

Note: Ammoniti: Braglia, Ciancio, Rocchi (A)Golfo, Vallocchia (J). Angoli: 5-2 Avellino. Rec: 0′ pt, 4′ st

 

Mister Braglia per questo derby da ex schiera l’Avellino con il 3- 5-2 come sempre. Davanti a Forte ci saranno Luigi Silvestri, Miceli e Rocchi. In mediana Ciancio e Tito sugli esterni ed il trio Aloi, De Francesco e D’Angelo in mezzo. Fella e Maniero davanti.La Juve Stabia schiera dall’inizio Golfo e Valocchia. Primo derby della stagione dopo quello rinviato con la Turris.

LA GARA – Al 1′ tiro di Fella dal limite deviato in angolo. Al 3′ ci prova con Ciancio che crossa in area ma nessuno ne approfitta. Al 4′ Rocchi va a vuoto su Golfo, la punta entra in area e calcia, ma Forte risponde presente. Al 9′ cross di Ciancio con D’Angelo che ci prova in rovesciata, ma non colpisce il pallone. I giocatori delle due panchine assistono al match dalla Tribuna Montevergine. Di Somma invece è sugli spalti della Terminio. Al 15′ conclusione telecomandato di Allievi dalla distanza. Blocca Forte senza problemi. Al 18′ calcia Maniero con Allievi che devia in angolo. Al 26′ cross di Tito per Maniero colpo di testa debole e centrale. Al 32′ cross di Vallocchia con Fantacci che tutto solo in area di testa manda sul fondo. Al 35′ cambio di gioco di Aloi per Tito cross al volo con Maniero che tocca da sotto misura. Pallone di poco fuori. Un minuto dopo è De Francesco a calciare alto su una sponda di Fella. Al 44′ De Francesco serve Fella che calcia dalla distanza, palla deviata che va a stamparsi sulla traversa. Al 45′ Aloi serve Maniero nello spazio che tutto solo in area fallisce clamorosamente. Tanto da far scattare le ire del tecnico Braglia.

SECONDO TEMPO – Braglia manda in campo gli stessi undici della prima frazione. Il tecnico poco dopo viene ammonito. All’8′ azione manovrata dell’Avellino con Fella che serve Tito, quest’ultimo calcia in diagonale, ma Tomei blocca. Poche emozioni in questo avvio di ripresa. Al 15′ entra Marco Silvestri per Aloi.  Al 17′ Tito per la testa di Maniero, pallone fuori. Al 21′ ci prova Mastalli su punizione, ma Forte blocca senza problemi. L’Avellino sembra un poco stanco in questa fase. Al 24′ punizione di Golfo, pallone deviato da Fella, ma Forte con un grande riflesso salva. Al 26′ Braglia manda in campo Santaniello al posto di uno spento Maniero. L’Avellino è molto meno brillante di quello visto nelle precedenti due gare. 37′ st tiro di D’Angelo alle stelle. Al 39′ De Francesco manda una punizione in area, Bernardotto mette al lato in girata. Al 42′ Forte salva su Scaccabarozzi. Il portiere biancoverde tra i migliori dell’Avellino. Al 45′ Benardotto ci prova ma il suo tiro è telefonato.  Termina dopo quattro di recupero. Lupi che non subiscono gol e portano a casa un buon pareggio.