Avellino, cuore e coraggio: 1 a 0 sul campo della Viterbese. Lupi stoici

Viterbese-Avellino 0-1

VITERBESE (3-5-2): Vitali; Atanasov, Markic (1′ st Urso), Baschirotto; De Giorgi, Antezza (1′ st Svidercovschi), De Falco (11′ st Sibilia), Bezziccheri (12′ st Bensaja), Errico; Pacilli (31′ st Molinaro); Volpe. A disp.: Pini, Scalera, Milillo, Corinti, Ricci, Bianchi, Culina. All.: Calabro.

AVELLINO (3-4-3): Tonti; Zullo (29′ pt Rossetti), Morero, Illanes; Laezza (34′ pt Njie), De Marco, Di Paolantonio, Parisi; Alfageme (29′ pt Karic; 20′ st Silvestri), Charpentier (20′ st Albadoro), Micovschi. A disp.: Abibi, Acampora, Petrucci. All.: Capuano.

ARBITRO: Colombo di Como.

Guardalinee: Donato-Tinello.

MARCATORE: 3′ pt Micovschi.

NOTE: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Illanes, Atanasov, Parisi, Charpentier, Tonti, Petrucci (dalla panchina). Angoli: 5-1 per la Viterbese. Rec: 4′ pt e 7′ st

 

L’Avellino espugna Viterbo grazie ad una prestazione di cuore e carattere. Tre punti d’oro per i biancoverdi che si allontanano dalla zona rossa grazie ad un gol di Micovschi. Stoico capitan Morero che resta in campo fino alla fine per un brutto infortunio.

LE SCELTE – Capuano si affida ad un inedito 3-4-3 con Charpentier centrale e Alfageme e Micovschi ai lati. Alzando Laezza acciaccato sulla linea dei centrocampisti.

PRIMO TEMPO – E’ un Avellino che preme subito sull’acceleratore e dopo pochi minuti trova il gol del vantaggio: al 3’Alfageme per Micovschi che si libera di un avversario e calcia per l’1 a 0.

Al 9’Charpentirr si procura una punizione dal limite. Sulla palla Di Paolantonio il portiere di casa para in due tempi.

Al 13’ De Falco per Volpe che colpisce di testa, Tonti blocca e fa partire Charpentier che percorre 80 metri e mette in mezzo, i padroni di casa salvano in angolo.

Al 14’ è Di Paolantonio ad andare al tiro, ma la sua conclusione è da dimenticare. Al 24’ occasinissima per i padroni di casa con Volpe che si libera della marcatura di Zullo e calcia, Tonti respinge e lo stesso attaccante manda sul fondo.

Al 27’ contropiede di Pacilli per Errico, tiro alto. Capuano effettua tre cambi e manda nella mischia Karic, Rossetti e Njie. Al 37’ è quest’ultimo a slavare su Pacilli. Al 41 è Volpe servito da Errico a non arrivarci. E’ l’ultimo sussulto della prima frazione.

SECONDO TEMPO – Al 7’ conclusione di Bezzicheri volante, tiro sul fondo. Al 9’ punizione di De Falco con Volpe che colpisce la traversa. Pericolo Avellino.

Al 30’ Morero resta in campo nonostante l’infortunio. L’Avellino stringe i denti e cerca di portare a casa un prezioso risultato.

Al 43’ Svidercoschi viene anticipato da Tonti, un minuto dopo il portiere salva su Volpe. In pieno recupero su cross di Urso è Atanasov a colpire di testa. L’Avellino stringe i denti e porta a casa una vittoria che a questo punto diventa fondamentale. Lupi che si allontanano dalla zona rossa e domenica scontro diretto contro la Sicula dell’ex Bucaro prima di chiudere il girone di andata a Monopoli.