Avellino, ancora un pareggio contro il Latina

RISULTATO: 1-1

AVELLINO (4-3-1-2): Forte; Ciancio, Dossena, Silvestri; Tito (43′ st Mignanelli), Carriero, De Francesco (29′ st Matera), D’Angelo, Kanoute; Gagliano (1′ st Mastalli), Maniero (29′ st Plescia). A disp: Pane, Rizzo, Sbraga, Scogliamiglio, Bove, Messina. Allenatore: Piero Braglia.

LATINA (4-4-2): Cardinali; Nicolao, Esposito, De Santis, Ercolano; Di Livio, Tessiore, Spinozzi (35′ st Ricci), Teraschi (21′ st Atiagli); Carletti (29′ st Andrade), Mascia (1’st Rosseti). A disp: Alonzi, Giorgini, Amadio, Sane, Celli, Pastore, D’Aloia  Allenatore: Daniele Di Donato.

MARCATORI: 6′ pt Dossena, 36′ pt Carletti

ARBITRO: Antonino Costanza della sezione di Agrigento.

NOTE: Ammoniti: Spinozzi, Teraschi (L), Braglia (A) Espulso: Carriero (A). Angoli:9-1 Rec: 3′ pt, 5′ st

LE SCELTE – Mister Braglia deve rinunciare a Di Gaudio e schiera i suoi con il 4-3-1-2. Forte in porta, difesa a quattro con Ciancio, Dossena, Silvestri e Tito. In mediana D’Angelo, De Francesco e Carriero. In avanti Kanoute alle spalle di Gagliano e Maniero.

LA GARA – Al 2′ Nicolao a giro dal limite, punizione che si stampa sul palo. Al 4′ Tito per la testa di Maniero, pallone che si spegne sul fondo. Al 6′ l’Avellino passa: cross di Tito per la testa di D’Angelo con Cardinali che si oppone, Dossena si avventa sulla palla e segna l’1 a 0. Al 10′ Kanoute serve Tito che tira, pallone deviato in angolo. Sulla susseguente azione cross di Tito per la testa di Maniero, pallone di poco al lato. Al 28′ è Tito a servire Kanoute, l’ex Palermo ci prova con un tiro a giro ma il portiere ospite blocca senza problemi. Al  29′ ci prova De Francesco da fuori, ma il suo tiro è da dimenticare. Dominio Avellino dopo lo spavento iniziale. Al 30′ grande giocata di Kanoute per Carriero che di destro calcia al volo, pallone di poco al lato. Al 36′ clamoroso errore dell’Avellino con Carletti che ne approfitta giunge in area e deposita per l’1 a 1.  L’Avellino resta in dieci per un fallo di reazione di Carriero su Nicolao. L’ex Parma va anzitempo sotto la doccia.  Secondo rosso diretto dopo quello di Aloi. Al 45′ su cross di Kanoute è Nicolao a deviare e salvare, mandando tra le mani di Cardinali. Dopo tre di recupero termina la prima frazione.

SECONDO TEMPO – Entra Mastalli per Gagliano. L’ex Milan si mette alle spalle di Maniero con Kanoute. Al 6′ tiro di Tito alle stelle.  Avellino che non trova il varco giusto per il vantaggio. Al 13′ azione personale di Ciancio che semina il panico e supera gli avversari con un bel coast to coast peccato che il suo tiro è debole e finisce tra le mani di Cardinali. Al 21′ tiro di Di Livio da dimenticare. Al 24′ su una punizione di Tito clamoroso errore di Ciancio. Occasionissima sprecata per i lupi. Al 29′ Tito crossa per Maniero che manda sul fondo. Braglia si gioca le carte Matera e Plescia. Al 33′ punizione di Tito per Dossena che mette al centro, Silvestri di testa manda al lato. Al 35′ sua una punizione perfetta di Tito è Silvestri a colpire la traversa. Al 36′ ci prova Nicolao, tiro ad incrociare sul fondo. Al 47′ Ciancio per Mastalli che da in mezzo all’area calcia sul fondo. Ci prova Di Livio, pallone sul fondo. Termina dopo cinque minuti di recupero il match, ancora un pareggio per l’Avellino. Terzo di fila.