Avellino, ancora un ko: 3 a 1 a Pagani. Notte fonda in casa biancoverde

Paganese-Avellino 3-1

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavino, Sbampato, Mattia (32′ st Stendardo); Carotenuto (8′ st Perri), Gaeta, Capece, Caccetta, Dramé (8′ st Calil); Alberti (32′ st Musso), Diop (23′ pt Scarpa). A disp.: Scevola, Campani, Bramati, Lidin, Bonavolontà, Acampora, Guadagni. All.: Erra.

AVELLINO (3-5-2): Abibi; Zullo, Morero, Laezza; Celjak, De Marco (23′ st Palmisano), Di Paolantonio, Rossetti (14′ st Silvestri), Micovschi (34′ st Parisi); Charpentier, Albadoro (14′ st Alfageme). A disp.: Tonti, Pizzella, Karic, Njie, Carbonelli, Evangelista, Petrucci. All.: Ignoffo.

ARBITRO: Marini di Trieste.

Guardalinee: Pacifico-Trinchera.

MARCATORI: 14′ pt Charpentier, 9′ st Scarpa, 42′ st Perri, 47′ st Calil

NOTE: spettatori 2000 circa. Ammoniti: Carotenuto, De Marco, Dramè, Capece (P), Charpentier, Palmisano, Alfageme(A). Angoli: 6-2 per l’Avellino. Rec: 3′ pt e 4 st

 

L’Avellino si schiera con il 3-5-2 con Abibi in porta; difesa a tre composta da Zullo, Morero e Laezza. Cejiak e Micovschi sulle corsie esterne ed il trio De Marco, Di Paolantonio e Rossetti in mezzo. Albadoro-Charpentier di punta.

PRIMO TEMPO – La prima azione degna di nota è quella di Diop che in rovesciata manda il pallone sul fondo.

Al 14’ l’Avellino trova il vantaggio con Charpentier. L’attaccante ben servito da Albadoro arriva al limite si libera di un avversario e beffa Baiocco.

Al 27’ grande azione di  Micovschi che percorre tutta la fascia e mette al centro per Albadoro che calcia a botta sicura, ma Baiocco risponde presente.

Al 39’ occasionissima per l’Avellino con un colpo di testa di Morero che finisce di poco al lato.

Al 41’ Morero salva su Caccetta al centro dell’area. Al 47’ su suggerimento di Laezza ci prova Albadoro dalla distanza, pallone che finisce alto.

 

SECONDO TEMPO – Nella ripresa l’Avellino si rende pericoloso ancora una volta con Charpentier, ma Baiocco si oppone.
Al 9’, su un cross di Perri, neo entrato è Scarpa tutto solo in area a siglare il gol dell’1 a 1.
L’esperto attaccante è stato perso dalla retroguardia irpina.

Al 19’ è nuovamente Perri a mettere un bel pallone al centro per Calil che di testa manda di poco alto. Adesso, l’Avellino è nel pallone.

I lupi provano ad avere una bella reazione di orgoglio con uno scatenato Laezza che giunge in area e viene fermato in angolo.

Al 33’ grande incornata di Charpentier. Al 39’ palo di Musso da due passi dopo la punizione di Capece.
Al  42’ è il 2 a 1 della Paganese, con Scarpa che serve Perri tutto solo in area e regala il vantaggio ai padroni di casa. Avellino freddato.

Calil, in pieno recupero su errore di Zullo, trova il terzo gol.
Quarta sconfitta in cinque gare per la squadra di Ignoffo. La squadra parla con la curva inviperita.