Auguri di buon compleanno al presidente nazionale del M.I.D. Francesco Ferrara

Con questo comunicato stampa che riporta la firma del Coordinatore Regione Campania Giovanni Esposito per tutto il Coordinamento M.I.D. Regione Campania, Coordinatori, Vice, Collaboratori e simpatizzanti,  dalla Campania rivolgiamo e giungano pubblicamente i nostri più sentiti auguri di Buon Compleanno al nostro presidente nazionale e presidente del M.I.D. Movimento Italiano Disabili Francesco Ferrara, promotore ideatore e padre fondatore di questo Movimento nel quale operiamo attivamente e ci onoriamo di farne parte, movimento  che intende chiaramente e concretamente su tutto il territorio nazionale  promuovere la più ampia politica sociale con fatti per una giusta causa, per una giustizia sociale a 360 gradi e per la lotta all’affermazione tutela e riconoscimento dei sacrosanti diritti sociali e civili dei diversamente abili, anziani e persone in situazioni di svantaggio che ne fanno parte e che si affacciano e chiedono e credono nella nostra azione di tutela.

Al Presidente Ferrara nel giorno del suo compleanno, facendogli sentire la nostra vicinanza gli  chiediamo anche sostegno forte verso il nostro operato, collaborazione ma soprattutto ruolo di indirizzo rispetto alle tematiche affrontate e indicazioni o suggerimenti che possano migliorare e perfezionare la nostra azione di promozione e sviluppo del Movimento sul territorio, indicazioni  volte soprattutto  al miglioramento della qualità della vita dei soggetti a cui rivolgiamo la nostra azione amministrativa , scusandoci però anche per qualche imperfezione, spesso ed è cosi sicuramente non voluta da noi.

Come Coordinatore Campania Presidente in questo suo giorno di grande festa le ricordo, e ci tengo ancora a ricordare avendone memoria, piacere di quel suo messaggio vocale a me indirizzato di incoraggiamento, quando a suo tempo da lei fui scelto e indicato a guidare questo Coordinamento, Coordinamento tutto come è giusto sottolineare che ogni giorno è sempre vicino a chi soffre, a chi vive una disabilità, a chi vive una chiara condizione o situazione di svantaggio economico e sociale, perchè dimenticato e messo ai margini della società dalle istituzioni, lottando tutti insieme oltre ogni forma di barriera fisica strutturale o mentale.