Audax Cervinara, due conferme e un ritorno

L’Audax Cervinara ha raggiunto l’intesa con Daniele Farriciello, Francesco Di Ruocco e l’accordo per il ritorno di Giulio Fusco.

 

Dopo una stagione importante trascorsa a Cervinara il Bomber Daniele Farriciello, attaccante classe ’95, autore di ben 20 reti nella passata stagione, ha deciso senza pensarci troppo di restare dichiarando: “quando chiama la Regina non si può dire di no! Voglio riconfermarmi e soprattutto migliorarmi. Dobbiamo assolutamente raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati e non vedo l’ora di riabbracciare i miei  tifosi.”

Dello stesso avviso è Di Ruocco, centrocampista ed esterno d’attacco classe ’89, che nella mattinata di oggi ha messo nero su bianco la riconferma con la casacca biancoazzurra del Cervinara. Ecco la dichiarazione a caldo di Francesco Di Ruocco: “non c’è stato bisogno di parlarne più di una volta, restare a Cervinara era una mia prerogativa e provare a raggiungere qui gli obiettivi che si pone la società ha tutto un altro gusto!”

Ritorno importante è quello di Giulio Fusco, centrocampista classe 93, che, dopo la breve esperienza con il Grotta, ritorna a vestire la maglia dell’Audax e torna a disposizione di Mister Ferraro. Entusiasta della notizia è il calciatore che, proprio nei mesi scorsi, è stato nominato dai tifosi nella Top11 Forever dell’Audax. Ecco le sue prime parole sul suo ritorno: “per me tornare a Cervinara vuol dire tanto, anche e soprattutto per tutto l’affetto che il popolo cervinarese ha avuto in serbo per me. La felicità è tantissima e soprattutto ho tanta voglia di fare sempre meglio, quando sono andato via ho avuto la sensazione di aver lasciato un’incompiuta e nonostante sia stato benissimo a Grotta, e ringrazio tantissimo la società e specie il Presidente Piccolo, il mio obiettivo è quello di chiudere il cerchio con tutti i mezzi possibili.”

 

La società augura ai nuovi arrivi un buon lavoro e fa un grosso in bocca al lupo per il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati. Nell’occasione ringraziamo gli amici procuratori Valentino Viviani e Stefano Squitieri per la fattiva collaborazione e disponibilità.