Attentato al centro per l’Impiego di via Pescatori ad Avellino: due indagati

Attentato al centro per l’Impiego di via Pescatori ad Avellino: sono due le persone indagate.

La procura di Avellino ha ordinato una perquisizione domiciliare con sequestro dell’auto nei confronti di un 61enne del capoluogo che, insieme ad un’altra persona, avrebbe fatto esplodere la bomba che ha distrutto la vetrata d’ingresso del centro per l’impiego cittadino.

I carabinieri, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Paola Galdo e dell’aggiunto Vincenzo D’Onofrio, avrebbero sequestrato anche alcuni dispositivi digitali nell’abitazione del presunto colpevole.

Ancora ignote le cause del movente ma gli investigatori non escludono la pista politica. Si
cerca ora di risalire all’identità del presunto complice.