Ato Rifiuti, ecco i punti del Consiglio d’Ambito

 E’ stato convocato il Consiglio d’ambito dell’Ato rifiuti di Avellino.

Tre i punti all’ordine del giorno per la seduta in programma sabato 20 novembre alle ore 16.00:

La presa d’atto dell’attuale composizione del Consiglio d’ambito, la presa d’atto del parere espresso da Ifel (Istituto per la finanza e l’economia locale) Campania in merito all’attuale modalità di funzionamento del Consiglio d’ Ambito e agli elementi qualificanti la maggioranza, l’elezione del nuovo presidente dell’ente.

Il consiglio è attualmente composto da otto rappresentanti rispetto ai dodici eletti, a causa della cessazione dalla carica di Valentino Tropeano, Stefano Farina, Marco Santo Alaia e Stefania Di Cicilia, per aver perso la carica di sindaco precedentemente assolta. Lo Statuto dell’Ato rifiuti di Avellino non prevede la possibilità di convocare elezioni suppletive per la sostituzione dei consiglieri decaduti.

I consiglieri sono pronti a ridare slancio all’attività dell’ente dopo il fisiologico rallentamento per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre scorsi. In vista della seduta del consiglio convocata per sabato 20 novembre, il presidente vicario Costantino Giordano, i consiglieri e il direttore generale Annarosa Barbati ringraziano il presidente Tropeano ed i consiglieri uscenti Alaia, Di Cicilia e Farina per l’impegno profuso in questi anni e l’importante contributo assicurato per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.