Assicurazione auto: come risparmiare sul tuo premio annuale

Secondo il portale “Share Now” gli italiani amano il carsharing in misura sempre maggiore. Tuttavia, i900.000 utenti iscritti al portale a inizio luglio 2022 rappresentano piccola cosa rispetto alla massa del trasporto privato in Italia.

È fuor di dubbio che i cambiamenti sociali investono anche il mondo della mobilità. Non è infrequente, infatti, che non poche persone che operano e vivono nei centri storici italiani optino per la rinuncia al mezzo privato servendosi dei mezzi pubblici, dei mezzi privati a basso impatto, biciclette e monopattini in primis e del noleggio breve.  

Un simile approccio non necessita certo di un preventivo assicurazione auto, ma per chi, per necessità o per diletto, continua a possedere un’auto, il problema del costo della polizza RCA continua a porsi. Se sei tra questi fai un preventivo per lassicurazione auto e scopri come risparmiare.

Allianz Direct è il partner assicurativo per il tuo risparmio. Le compagnie assicurative dirette, che operano cioè esclusivamente online, possono permettersi di praticare prezzi convenienti perché non devono sostenere i costi di intermediazione. Inoltre, se è vero che il tempo è denaro, potere gestire in autonomia, tramite un’apposita area riservata, i propri contratti assicurativi si traduce automaticamente in un risparmio di tempo.

Ma c’è di più. Con Allianz Direct puoi risparmiare anche aderendo a una delle sue promozioni. Se sei già cliente, ad esempio, puoi attivare una seconda polizza, per te o per un membro della tua famiglia, con uno sconto fino al 25% dell’importo.

Se stai valutando l’acquisto di un nuovo veicolo, sceglierlo ibrido o elettrico ti consente di accedere alle promozioni pensate per incentivare la mobilità a basso impatto ambientale, o a emissioni zero.

In autonomia, altri risparmi sul premio RCA possono ottenersi con tutta una serie di accorgimenti. Uno di questi consiste nella scelta accurata delle garanzie accessorie da attivare, tenendo conto del risparmio globale rispetto alla gestione dell’auto e non solo del risparmio sulla polizza. Essere privi, ad esempio, del soccorso stradale in caso di guasto o incidente può tradursi inesborsi aggiuntivi non secondari.

Per giovani e/o neopatentati una mano santa può arrivare dall’RCA familiare. Introdotta dal Decreto Fiscale 2020, l’RCA familiare permette di usufruire di una classe di merito vantaggiosa di un familiare convivente. Per accedervi è necessario che la classe di merito sia associata a una polizza privata attiva e che il beneficiario non abbia causato sinistri con colpa nei 5 anni precedenti.