Ariano Irpino, all’istitito comprensivo ‘Mancini’ si combatte il Covid-19

Tiziana Aragiusto, dirigente scolastico dell’istituto “Pasquale Stanislao Mancini” di Ariano Irpino combatte in prima linea l’emergenza legata al coronavirus. Infatti, a disposizione per alunni e personale scolastico, saranno messi a disposizione tamponi antigienici rapidi.

Così la Aragiusto: “Al fine di contrastare la diffusione del virus e garantire in sicurezza lo svolgimento delle attività educative e formative e, in collaborazione con la Farmacia del Tricolle, sarà possibile effettuare tamponi antigenici rapidi ad un costo contenuto, riservato al personale scolastico ad agli alunni dell’istituto comprensivo Mancini.”

Lo screening potrà essere effettuato tutti i giorni della settimana, compresi il sabato e la domenica, all’interno di un’area riservata di pertinenza della farmacia.

Il servizio prevede: “Somministrazione del test con il supporto di personale sanitario qualificato, processazione con refertazione in circa dieci minuti, invio sms di notifica, inserimento anagrafica ed esito su piattaforma regionale sinfonia per il personale scolastico.”

“Per aderire all’iniziativa, prosegue la dirigente scolastica, ci si potrà rivolgere alle docenti Marianna De Lillo (scuola infanzia-primaria) e Rossella Caccese (scuola secondaria di primo grado). Sarà a cura dell’istituto, procedere alla prenotazione del test antigenico presso la farmacia in questione.”

L’adesione si ricorda è volontaria.

Ecco le indicazioni :

Gli alunni saranno accompagnati dai propri familiari alla somministrazione del test e che, fermo restando la necessità di identificare quanto più precocemente possibile i casi positivi al Covid-19 nel contesto scolastico, i contatti ed i conviventi di un caso positivo in attesa dell’esecuzione del test diagnostico o della restituzione dell’esito non sono sottoposti a disposizione di quarantena. Essa per conviventi e genitori sarà disposta dal dipartimento di prevenzione dell’Asl, a partire dalla conferma del caso. I dati raccolti, inoltre, non verranno comunicati a persone non autorizzate, bensì usati solo a scopo di prevenzione e indagini per la ricerca del virus.