AREE INTERNE, RICCIARDELLI: “BENE INIZIATIVA VESCOVI. DA NOSTRO CONFRONTO CON ACCROCCA CONTRIBUTO SIGNIFICATIVO AL DIBATTITO“

“Abbiamo molto apprezzato l’iniziativa dei vescovi della Campania che hanno ritenuto di porre all’attenzione del Capo dello Stato la questione delle aree interne, evidenziando, in particolare, le specificità dei piccoli comuni e le problematiche che questi sono chiamati ad affrontare. Il 25 novembre scorso abbiamo avuto tra noi il Vescovo di Benevento, monsignor Felice Accrocca, per quello che è stato un primo importante momento di confronto sulle prospettive delle nostre comunità. Un’occasione che ha contribuito ad avviare un dibattito che oggi è arrivato ai massimi livelli istituzionali”. Così Rino Ricciardelli, sindaco di Santa Paolina.

“Le aree interne – prosegue Ricciardelli – necessitano della piena consapevolezza di amministratori e forze politiche sulla realtà dello spopolamento e del progressivo abbandono delle nostre comunità. È contro questa prospettiva che occorre fare sinergia, unendo gli sforzi con intelligenza per pensare insieme a un percorso di rilancio delle aree interne. Per fare questo è fondamentale una proficua collaborazione istituzionale che consenta ai giovani di costruire un futuro non più da emigranti.”

“Le nostre comunità – osserva il primo cittadino –  necessitano non solo di infrastrutture, fondamentali per assicurare nuovi investimenti e dunque nuova occupazione, ma anche di una cura speciale per realtà che hanno non poche peculiarità: dalle ricchezze paesaggistiche ai prodotti di eccellenza. Ogni nostro paese ha qualcosa che lo contraddistingue, che va tutelato, e che può essere trasformato in un’occasione di crescita economica.”

“Un grazie, dunque, ai nostri vescovi e a tutte le istituzioni che hanno colto la lungimiranza delle iniziative volte a dibattere di aree interne e di sviluppo delle nostre realtà. Noi, per quanto ci riguarda – chiude Ricciardelli – ogni anno terremo un momento di dibattito che, senza badare alle appartenenze, metterà intorno a un tavolo istituzioni, associazioni, partiti, chiesa e cittadini per discutere, elaborare proposte e ribadire che quella delle aree interne è una questione che affrontata con determinazione e mai sottovalutata.”