Anche ad Avellino è psicosi pantera. Potrebbe passeggiare nel centro abitato? L’esperto risponde

Esiste o non esiste questa pantera nera che da settimane si aggirerebbe in Irpinia?

Segnalazioni di avvistamento sono arrivate da Sant’Angelo a Scala, Montemiletto, Grottolella, Torre le Nocelle e persino da Avellino.

La pantera, sabato pomeriggio, sarebbe stata avvistata a pochi passi dal centro cittadino da una donna che vive in via Rotondi, a Rione Parco.

La signora, intorno alle 18, era in terrazza quando il suo sguardo è stato catturato da una presenza insolita nel terreno su cui affaccia la sua abitazione.

Stando al racconto della donna, che giura di aver visto la pantera, non avrebbe fatto in tempo ad attivare la fotocamera del suo smartphone che dell’animale già non c’era traccia.

Ma un animale del genere, può davvero passeggiare liberamente ai margini di un grosso centro abitato?

Secondo il veterinario Nicola D’Alessio, è davvero difficile. Riportiamo le dichiarazioni rilasciate dall’esperto a Il Mattino: “Se consideriamo che si tratta di un esemplare vissuto in cattività e quindi a contatto con l’uomo, potremmo anche ipotizzare che non sia impossibile. Detto ciò – sottolinea D’Alessio dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno – l’area cittadina mi sembra un po’ troppo caotica anche per un animale che ha vissuto a contatto con l’uomo. Perché non dobbiamo dimenticare che stiamo parlando di animali selvatici che non perdono la loro indole e le loro abitudini, anche se nati in cattività».