Alta Velocità, due le ipotesi studiate

In data odierna è pervenuta da parte dell’Amministrazione Delegato di R.F.I. (Rete Ferroviaria Italiana) la nota allegata con la quale, in riscontro ad apposita richiesta del Commissario Straordinario del 4 aprile scorso “conferma l’impegno di R.F.I. ad approfondire lo studio di alcune ipotesi di miglioramento di collegamento di Avellino sia con la linea AV/AC Napoli-Salerno, che con la città di Salerno, affermando che la realizzazione di investimenti finalizzati al potenziamento dell’accessibilità dell’infrastruttura ferroviaria nazionale e all’incremento dell’attrattività del sistema ferroviario rientra ineccepibilmente tra gli obiettivi strategici di R.F.I.”

A corredo della nota di R.F.I. è stato inviato apposito studio di fattibilità con l’individuazione di due ipotesi progettuali

  1. Bretella di Codola: “Realizzazione di una interconnessione tra la linea a monte del Vesuvio e la linea Codola-Mercato San Severino-Salerno
  2. Snodo di Codola: “Realizzazione di una nuova fermata di interscambio in alternativa alla bretella di colelgamento in corrispondenza del punto in cui la liena a monte del Vesuvio (AV) attraversa in sopraelevata la linea “Avellino-Napoli”