Alfageme-Micovschi, l’Avellino vince in rimonta: 2 a 1 alla Cavese

Avellino-Cavese: 2-1

AVELLINO (3-5-2): Tonti; Njie (1′ st Micovschi), Zullo (22′ st Illanes), Laezza; Celjak, Silvestri (1′ st Karic), Di Paolantonio, Rossetti, Parisi; Alfageme (42′ st Palmisano), Albadoro (30′ st Charpentier). A disp.: Pizzella, Abibi,  Morero,  De Marco,  Carbonelli, Evangelista, Petrucci. All.: Capuano.

CAVESE (4-2-3-1): Kucich; Polito, Spaltro , Matino, Galfano; Castagna, Matera (20′ st Bulevardi); Di Roberto, Russotto (16′ st Goh), Sandomenico (16′ st Addessi); El Ouazni. A disp.: Bisogno, Favasuli, De Rosa, Sainz Maza,  Germinale, Rocchi, Guadagno, Nunziante,  De Luca. All.: Campilongo.

MARCATORI: 17 pt’ El Ouazni, 45′ pt Alfageme, 38′ st Micovschi (Rig).

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco.

Guardalinee: Mittica-Gregorio.

NOTE: Ammoniti: Laezza, Njie, Spaltro, Castagna, Padovano secondo di Capuano Angoli: 9-1 Avellino. Rec: 1′ pt; 4′ st

LE SCELTE – 3-5-2 per i biancoverdi con Tonti in porta, difesa a tre composta da Njie, Zullo e Laezza. In mediana da destra verso sinistra Celjak, Silvestri, Di Paolantonio, Rossetti, Parisi e di punta il duo Alfageme-Albadoro. Charpentier, Micovschi e Karic in panchina con mister Capuano.

AMARCORD – Avellino e Cavese si affrontano in Coppa Italia dopo 20 anni. L’ultima volta vinsero i lupi per 2 a 0 nel torneo 99-00. L’anno prima furono i metelliani, con l’attuale tecnico biancoverde in panchina, ad imporsi dopo due match giocati con una rete al ritorno della doppia sfida di Farias a sei minuti dalla fine.

LA CURVA – Prima del match i tifosi hanno contestato De Cesare e Mauriello, ma incitato la squadra che si è andata a prendere l’applauso degli ultras. Circa 500 i tifosi sugli spalti in questo mercoledì della competizione tricolore.

LA GARA – Al 3′ Di Paolantonio in mezzo per Albadoro che calcia ma manda sul fondo. E’ il primo sussulto di una gara per pochi intimi. All’8′ azione manovrata dell’Avellino che si conclude con un tiro di Rossetti che va oltre la traversa su sponda di Albadoro.
All’ 11 Di Roberto per la testa di El Oauzini, ma l’ex Juve Stabia è in fuorigioco. L’Avellino prova a sfruttare la qualità di Di Paolantonio. Al 16′ è Parisi a provare la conclusione su una ribattuta della difesa ospite.

Il pallone termina al lato. Al 17′ vantaggio ospite, cross di Galfano con El Ouazini che sbuca e beffa Tonti. Difesa poco attenta nella circostanza. Al 24′ Fallou crossa in messo, Alfageme non ci arriva la sfera giunge a Parisi che calcia in diagonale. Pallone che lambisce il palo.
Al 27’Di Paolantonio crossa per l’accorrente Rossetti che calcia dal limite, pallone al lato. La reazione biancoverde è arrivata, ma senza raggiungere il pareggio.
Al 31′ angolo di Di Paolantonio con Laezza che va a terra in area, ma l’arbitro fa proseguire. Al 34′ contropiede della Cavese con Di Roberto che serve El Ouazni che si libera di Njie e calcia di poco alto. Al 37′ è Matera a calciare al volo. Pallone fuori. Al 45′ l’Avellino raggiunge il pareggio, cross di Di Paolantonio per la testa di Zullo, sponda del difensore, Alfageme incorna e mette in rete per il pari. L’argentino abbracciato dai compagni.

SECONDO TEMPO – Capuano manda in campo Karic e Micovschi. Al 5′ conclusione di Di Paolantonio, Kucich non trattiene con Parisi che va a terra in area, ma l’arbitro non concede il rigore tra le potreste dei biancoverdi.
All’8′ tiro a girare di Rossetti dal limite, ma la conclusione è strozzata. E’ un Avellino che vuole completare la rimonta. Al 14′ Rossetti da fuori, ma il suo tiro è da dimenticare.

Al 21′ punizione a girare di Micovschi che viene respinta dal portiere. Al 23′ è Addessi ad entrare in area e calciare al lato. Il pubblico a metà ripresa ha invocato l’ingresso di Charpentier. E’ un Avellino che ha provato a trovare il raddoppio. Al 30’ entra la punta francese.

Al 31′ tiro di Rossetti da dimenticare. Dai 30 metri è El Ouazi a provarci al volo, ma il suo splendido tiro si spegne sulla traversa. Al 32′ tiro di controbalzo di Parisi che non impensierisce il portiere. Al 33′ Micovschi serve Karic, tiro alto. E’ un Avellino che vuole fortemente questa vittoria. Al 37′ Parisi entra in area e viene atterrato da Spaltro.
L’arbitro concede il rigore. Sul pallone Micovschi che spiazza il portiere. Esplode il Partenio. I lupi si difendono e dopo quattro minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Adesso, agli ottavi sulla strada dei ragazzi di Capuano ci sarà la Ternana vittoriosa contro la Fermana.