Alessio, primo laureato via ‘sms’ d’Italia per colpa del Coronavirus

E’ successo davvero. Il Coronavirus sta cambiando le nostre abitudini e le regole sulle quali abbiamo basato la nostra crescita, soprattutto professionale.

Alessio De Giuseppe (si legge su Leggo.it), si è laureato così, su Whatsapp con uno scambio di messaggi con il suo professore, con il quale nel corso dei suoi tre anni di studi all’Università di Bologna ha costruito uno stretto rapporto fiduciario basato sulla stima reciproca.

Niente discussione dunque coma da prassi. Il 22enne di Bologna, che lavora già come giornalista, due giorni fa è diventato il primo studente italiano a laurearsi sulla piattaforma di messaggistica istantanea. Da circa 48 ore è dottore in Scienze della Comunicazione.

“Ho consegno la tesi attraverso i canali formali dal sito dell’Unibo il 21 febbraio convinto che si procedesse normalmente. Poi, sono arrivate le notizie sulle scuole chiuse, ma dall’ateneo ci dicevano solo che fosse chiuso, non avevamo notizie riguardo la discussione della tesi”.

“Una mia fortuna è quella di aver un rapporto confidenziale con il professore Andrea Ropa. Ho chiesto a lui e mi ha risposto che avrebbero fatto loro in commissione. Mercoledì ero in redazione a lavorare e mi arriva il messaggio. Mi sono girato verso i miei colleghi e ho detto: ragazzi, mi sono laureato”.