AL VANVITELLI DI LIONI SI COMMEMORA LA SETTIMANA DELLA MEMORIA

L’istituto Vanvitelli di Lioni, da sempre promotore dei valori della tolleranza e del rispetto reciproco, ha organizzato da lunedì 18 gennaio 2021 la “Settimana della Memoria: la necessità di ricordare, il dovere di non dimenticare”, una serie di iniziative per riflettere sul genocidio degli ebrei e sui terribili eventi storicidella seconda guerra mondiale, per non dimenticare e mantenere sempre viva nelle nuove generazioni la memoria di quegli orrori, perpetrati ai danni di innocenti.

Gli studenti hanno a disposizione sulla piattaforma E-dida Vanvitelli numerosi materiali multimediali, poesie, video-testimonianze e film completi da utilizzare come spunti didattici, per poter esprimere in modo creativo e personale i loro sentimenti ed i loro pensieri, attraverso foto, video, poesie o pensieri sul tema della Shoah.

I più significativi e originali verranno pubblicati sul sito istituzionale e sui canali social della scuola in occasione della ricorrenza del giorno della memoria, il 27 gennaio, quando alle ore 11.00, su proposta dell’Associazione Figli della Shoah e della sua Presidente, Liliana Segre, i ragazzi   parteciperanno all’evento on line Walter Veltroni intervista Sami Modiano, in collaborazione con Sole24Ore e Conservatorio di Milano.

Sempre su proposta dell’Associazione Figli della Shoah, l’istituto ospiterà un loro rappresentante in una diretta on line nel mese di febbraio.

L’alto compito educativo della scuola è quello di trarre dai fatti storici occasioni di riflessione e studio, per combattere l’indifferenza e l’oblio, per promuovere e creare nei nostri ragazziun nuovo spirito di confronto, solidarietà e collaborazione con i popoli di diverse culture, stimolando una coscienza civile e morale, che rifiuti ogni forma di discriminazione ed intolleranza.Solo attraverso la conoscenza, si promuove la consapevolezza” – ha commentato la Dirigente Scolastica Marilena Viggiano.

Intanto, l’istituto, in attesa di rientrare in presenza, continua ad essere vivace e dinamico nelle iniziative didattiche e formative nei confronti degli studenti, in modalità digitale; anche dal punto di vista dell’innovazione tecnologica, si sta rinnovando ampliando lo spazio della sede IPSEOA e dotando tutte le aule di tutti i plessi di lavagne interattive touch di ultima generazione, proprio per rispondere sempre meglio ai bisogni formativi degli alunni, pronti ad immettersi nel mondo lavorativo al termine del corso di studi tecnico e professionale.

I Virtual Open Days svoltisi in diretta streaming il 16 e il 19 gennaio scorsi hanno riscosso un certo interesse tra gli alunni delle classi terminali del primo ciclo impegnati nell’orientamento verso il loro percorso scolastico secondario superiore.

La scelta della scuola superiore è un momento molto difficile e di cruciale importanza nella vita di un adolescente. Il nostro istituto è una grande comunità coesa, che mette al centro della sua funzione educativa lo studente con i suoi bisogni e le sue aspettative e gli propone un’ampia offerta formativa, con l’istruzione tecnica dei corsi di Costruzione Ambiente e Territorioe Amministrazione Finanza e Marketing e l’istruzione professionale dei corsi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera, Manutenzione e Assistenza tecnica e Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, alcuni dei profili più richiesti dal mondo del lavoro.

Si tratta di una scelta ampia, basata su innovazione tecnologica e ampliamento degli interventi di supporto e potenziamento,percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento a favore degli alunni, progetti europei internazionali di mobilità Pon ed Erasmusplusfa sapere la DS Marilena Viggiano.