Al “Teatro d’Europa” di Cesinali, sipario su “Gli allegri chirurghi”

Comicità brillante in un classico della commedia. Domenica 5 gennaio, alle 18.30 (replica domenica 12), al “Teatro d’Europa” di Cesinali, sipario su “Gli allegri chirurghi”, tratto dall’opera omonima di Ray Cooney. Lo spettacolo, messo in scena dalla Compagnia del “Teatro d’Europa”, con la regia di Luigi Frasca, coadiuvato da Angela Caterina, è una storia divertente ed intrigante, in cui si alternano paradossi ed equivoci, in un crescendo di ritmo narrativo intriso di ilarità ed euforia. La rappresentazione, ambientata in un ospedale, vede i protagonisti impegnati  nell’organizzazione della recita di Natale e della conferenza del luminare Ponsonby.

In un’atmosfera ricca di brio e di operosità, si consumano equivoci e stranezze, che scatenano la progressiva comicità. “Abbiamo pensato di inaugurare il Nuovo Anno con un classico della letteratura teatrale- spiega il direttore artistico Luigi Frasca- per creare un clima esaltante di condivisione tra il nostro pubblico. La commedia  è incalzante nel suo impianto scenico,per coinvolgere lo spettatore dall’inizio alla fine, suscitando, oltre al sorriso, anche l’emozione di un contatto diretto con gli artisti. Personaggi simpatici e caratterizzati si muovono con grande disinvoltura in una sorta di bailamme di avvenimenti, che trascinano il pubblico in un contesto quasi surreale”-.

Sul palcoscenico anche i giovani dell’Accademia, Andrea Gisi, Sabrina Aquino, Ettore Luce, Marco Pacilio, Maria Chiara Carpenito, Marta Del Gaudio, Giandomenico Coppola e, per la prima volta in scena, Francesco Pio Grimaldi. “ Sarà una bella occasione- conclude Frasca- per scoprire il talento e la passione dei ragazzi della Compagnia che, con il loro impegno, trasmetteranno al pubblico tutto il loro entusiasmo per l’arte della recitazione”-.