AGGRESSIONE AGLI STUDENTI CINESI, LA SOLIDARIETÀ DEL PRC

«Rifondazione Comunista tutta esprime ferma e indignata solidarieta’ agli studenti di nazionalita’ cinese iscritti all’istituto “Cimarosa” di Avellino , aggrediti con vile violenza solo perche’ orientali. I presunti aggressori sono ragazzi come le vittime, cio’ deve indurci a riflettere; questo fatto dimostra che nell’ignoranza fermenta l’intolleranza ,alimentata dalla destra xenofoba e fascista che approfittando delle paure induce ad individuare il nemico nella diversita’ che in una societa’ civile dovrebbe rappresentare un valore aggiunto , ma siamo nell’epoca dell’indifferenza , delle barbarie!

La scuola, le istituzioni, le forze politiche e sociali democratiche hanno la responsabilita’ di fermare il delirio, le ragazze e i ragazzi che rappresentano il futuro debbono reagire con intelligenza , dialogando, studiando la storia,contaminandosi , cercando di capire come costruire il mondo nuovo esaminando gli errori del passato per non ripeterli.

L’informazione nazionale ha il dovere e il diritto di diffondere le notizie evitando pero’ lo sciacallaggio mediatico. Se dei ragazzi aggrediscono loro coetanei le responsabilita’ sono molteplici».