Accese le luminarie a Grottaminarda

È certo che non si tratterà di un Natale come tutti gli altri ma il Comune di Grottaminarda ha voluto, in ogni caso, dare un segnale di festa accendendo le luminarie lungo Corso Vittorio Veneto, su Piazza Vittoria e su Piazza XVI Marzo. L’immagine è di grande suggestione seppur il paese risulti svuotato ed i negozi chiusi nel rispetto delle regole imposte dalla “zona rossa”.
Da sottolineare che in via Nazionale Baronia le luci sono accese già da qualche giorno grazie all’encomiabile iniziativa dei commerciati che hanno promosso le luminarie a proprie spese.
Ringrazia i commercianti di via Nazionale Baronia ed evidenzia lo sforzo fatto dall’Amministrazione comunale, il Delegato allo Sviluppo Commerciale, Rocco De Luca: «Nonostante le minori entrate per l’Ente abbiamo ritenuto opportuno dare un segno di speranza accendendo le luci di Natale, augurandoci che possa essere di buon auspicio per una ripresa delle attività – afferma -. Avremmo voluto concordare con gli esercenti iniziative a supporto del commercio, ma purtroppo le limitazioni dovute alla pandemia, non ci hanno permesso di procedere. Garantisco che appena la legge ce lo consentirà lo faremo. Nonostante tutto, abbiamo ascoltato alcuni consigli da parte dei commercianti come ad esempio quello di essere più rigorosi nel far rispettare il “disco orario” sul Corso, per dare la possibilità ai clienti di trovare parcheggio nei pressi dei pochi esercizi aperti.
Io personalmente e l’intera Amministrazione abbiamo apprezzato moltissimo l’iniziativa dei commercianti che si sono autofinanziati le luminarie nonostante molti di loro siano chiusi a causa delle prescrizioni. Questo è lo spirito giusto, quello di collaborazione. Un atteggiamento che denota la passione per il proprio paese, quella stessa passione che ci accomuna e che vorrebbe vederlo ritornare agli antichi splendori.
Noi amministratori – conclude De Luca – ci impegniamo e mettiamo a disposizione il nostro tempo per amore nei confronti dei nostri concittadini e quindi se sbagliamo lo facciamo in buona fede. Vorremmo poter fare molto di più per vedere in ripresa il nostro paese e per la nostra gente, soprattutto per quelli che in questo periodo sono in seria difficoltà, ma per il momento dobbiamo solo cercare di resistere. Questo il messaggio attraverso le luminarie, di tenere duro e vivere lo stesso il Natale anche se in maniera sobria».