A Santa Paolina grande successo La prima edizione della campagna “RipuliAMO il nostro paese”

A Santa Paolina grande successo La prima edizione della campagna “RipuliAMO il nostro paese” è stata un successo oltre ogni aspettativa. La questione ambientale, l’inquinamento causato dalle plastiche, le migliaia di cicche di sigarette che invadono i nostri territori, i rifiuti di ogni genere che vengono gettati senza alcun ritegno nei nostri parchi e lungo il ciglio della strada rappresentano lo spettacolo che quotidianamente, specialmente nel periodo estivo, ci ritroviamo ad assistere. Molto spesso ci si arroga il diritto di gettare qualsiasi cosa perché si crede che il servizio di nettezza urbana abbia il dovere di pulire e raccogliere i rifiuti abbandonati senza pensare che un territorio pulito non dipende solo dal servizio di pulizia municipale ma anche e soprattutto dall’educazione dei suoi abitanti. Quella che deve cambiare è la mentalità generale, poiché potremmo fare anche cento giornate ecologiche, ma se il giorno dopo i soliti incivili di turno riversano i propri rifiuti lungo i bordi delle strade o nei punti più nascosti addentrati nei boschi, il problema non si risolve e non si risolverà mai. Dobbiamo fermare questo processo! A piccoli passi, anno dopo anno, stiamo portando avanti un progetto di sensibilizzazione sulla tutela ambientale che come una reazione a catena sta vedendo il coinvolgimento di tantissimi cittadini. Le azioni di pulizia lo scorso anno hanno coinvolto l’intero territorio comunale. Quest’anno vogliamo riproporre il medesimo programma a tappe intensificando gli appuntamenti in modo tale da giungere nelle zone più rurali del paese ma anche nelle aree abbandonate che il più delle volte si trasformano in vere e proprie discariche abusive a cielo aperto. Quella di oggi è infatti solo la prima di una serie di Clean-up Days che si terranno a Santa Paolina. L’obiettivo del progetto di educazione ambientale è sempre lo stesso: la cura dei nostri spazi e del nostro verde attraverso la condanna di ogni comportamento lesivo e incivile e l’adozione di stili di vita più eco-compatibili. Sono orgogliosa di questa bella iniziativa volta alla difesa e alla pulizia dell’ambiente in cui viviamo. Le giornate ecologiche hanno un significato ben preciso. Non si tratta banalmente solo di ripulire le strade del paese. Si tratta di comprendere quanto sia facile il rispetto delle regole e quanto, invece, sia difficile ripulire e riparare i disastri creati da gente senza scrupoli. Rappresentano l’occasione per educare le future generazioni che il Pianeta in cui viviamo va protetto, curato, pulito e salvaguardato,e non maltrattato, sporcato, insozzato, abbandonato. A nome del Sindaco e dell’intera Amministrazione Comunale vorrei ringraziare i volontari del Servizio Civile per l’ottima organizzazione dell’evento, i beneficiari del progetto SAI di Santa Paolina, i dipendenti comunali e della comunità montana, i percettori del Rdc impegnati nei progetti PUC e tutti i volontari e le volontarie che ogni anno infilano i guanti e armati di sacchetti raccolgono chili e di rifiuti.