Migliorano le condizioni di Zanardi ma i medici restano cauti

Migliorano le condizioni dell’atleta Alex Zanardi dopo l’intervento ma i medici restano cauti. «Come ho avuto modo di dire nei giorni scorsi, nel caso di Alex Zanardi i miglioramenti si ottengono dopo molto tempo, i peggioramenti possono arrivare improvvisamente». Lo ha detto Roberto Gusinu, direttore sanitario del policlinico delle Scotte di Siena.

Zanardi era stato ricoverato lo scorso 19 giugno nel reparto di terapia intensiva del policlinico di Siena dopo che ha bordo della sua handbike era andato a sbattere contro un tir, che sopraggiungeva in direzione opposta, mentre percorreva per una staffetta benefica la strada provinciale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia. Nel corso della permanenza a Siena Zanardi è stato operato tre volte.

Dopo il risveglio dal coma famarcologico, è stato trasferito in un centro di riabilitazione funzionale di Villa Beretta dell’ospedale Valduce; poi è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano dopo un aggravamento delle condizioni cliniche e sottoposto ad una nuova operazione.