43enne di Ariano suicida perché precario del lavoro

Si è tolto la vita impiccandosi nella sua abitazione di Contrada Paragano, ad Ariano Irpino.

F.C., queste le sue iniziali, ha deciso di farla finita ieri pomeriggio, in preda alla disperazione, con un cappio al collo nella tromba delle scale.

A fare la macabra scoperta l’anziana madre che ha subito allertato i soccorsi.

Sul posto, immediato l’intervento dei sanitari del 118 insieme agli agenti del Commissariato di Polizia coordinati da Licia Salerno.

Il 43enne era già morto. Sono in corso da parte dei
poliziotti per fare piena luce sull’accaduto.

L’uomo non era sposato e viveva con la madre e la sorella. Pare che tra le angosce che lo affliggevano ci fossero problemi di lavoro. L’assenza di un’occupazione stabile lo tormentava da mesi.